09/11/2019 20:00:00

Marsala. "Si resti arrinesci" il consiglio approva proposta contro l'emigrazione

Ogni tanto, in consiglio comunale a Marsala, qualcosa di buono succede. E' stata accolta infatti accolta la proposta del circolo Arci Scirocco di atto di indirizzo  in merito all'adesione alla campagna "Si Resti Arrinesci". Una campagna per contrastare la sempre più dilagante e drammatica emigrazioni di giovani dalla Sicilia. 

Arci Scirocco rimane in attesa di un pronunciamento da parte dell'amministrazione e, intanto, inizia a guardare all'immediato futuro per organizzare le prime iniziative sul tema che permettano di tradurre sul territorio cittadino le istanze della campagna. "Cogliamo inoltre l' occasione per ringraziare le consigliere e i consiglieri che hanno portato avanti questa nostra istanza per contrastare l' emigrazione forzata dei giovani siciliani".

Tra i consiglieri comunali che hanno condiviso l'iniziativa c'è Daniele Nuccio, che ha così commentanto.

"E' mio intendimento ringraziare sentitamente il Consiglio Comunale che con una votazione pressoché unanime ha esitato favorevolmente l'atto di indirizzo che permette alla Città di Marsala di schierarsi chiaramente nella battaglia "Si Resti Arrinesci". Battaglia dall'alto valore politico, finalizzata al rimettere al centro dell'agenda la "questione giovanile" ed il drammatico esodo delle migliori energie che ogni anno sono costrette a lasciare la propria terra alla ricerca di un futuro possibile. L'emigrazione giovanile deve tornare a rappresentare una facoltà del singolo. Una libera scelta di crescita personale, formazione, contaminazione e non una necessità. E' tempo di cambiare rotta per una terra bellissima e disgraziata che sull'altare della raccomandazione, nella chiusura al rinnovamento da parte di una ceto politico che ha paura di perdere la posizione, ha sacrificato di anno in anno risorse ed energie. Ed è preciso compito della classe dirigente siciliana a tutti i livelli porre in essere tutte le condizioni affinché il rinnovamento non sia semplicemente uno slogan buono per le campagne elettorali ma preciso obiettivo in quella che non è altro che una battaglia di dignità. Un ringraziamento particolare alle ragazze ed i ragazzi di "Arci Scirocco" che hanno caldeggiato la proposta ed a quanti giornalmente resistono, dando il proprio contributo ed investendo il proprio tempo, le proprie energie e mettendoci la faccia, consapevoli che il cambiamento è qualcosa di irreversibile e che solo così potremo costruire una Sicilia più giusta".