03/06/2020 11:52:00

Marsala, nuovo rinvio di tre mesi per il pagamento dell'Imu 2020

L'amministrazione comunale di Marsala, rinvia ulteriormente il pagamento dell'IMU 2020, prorogandone i termini di scadenza. La delibera dello scorso Marzo disponeva la sospensione dei termini di pagamento dei tributi comunali, rinviandoli al prossimo 30 Giugno e, comunque, posticipando le rate a dopo il versamento dell’ultima rata originariamente prevista.

Ora il nuovo rinvio di tre mesi per il pagamento dell'acconto IMU con scadenza 16 Giugno, così come si legge nella proposta della Giunta Municipale che dovrà essere sottoposta all'approvazione del Consiglio comunale. In pratica, l'Assemblea civica sarà chiamata ad esprimersi sulla proposta dell'Amministrazione Di Girolamo che dispone di non applicare sanzioni e interessi nel caso in cui il versamento dell'acconto avvenga entro il 16 Settembre 2020.

E ciò, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, attestandone la gravità con apposita istanza da presentarsi entro il prossimo 31 Ottobre. 

Così annuncia il provvedimento, il sindaco Alberto Di Girolamo: "Abbiamo proposto un nuovo rinvio di tre mesi per il pagamento dell'acconto IMU con scadenza 16 giugno - quindi al 16 settembre - dopo la delibera di marzo con cui avevamo disposto la sospensione dei termini di pagamento dei tributi comunali, rinviandoli al 30 giugno e posticipando le rate a dopo il versamento dell’ultima rata originariamente prevista. La proposta della Giunta, di non applicare sanzioni e interessi nel caso in cui il versamento dell'acconto avvenga entro il 16 settembre 2020, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, attestandone la gravità con apposita istanza da presentarsi entro il prossimo 31 ottobre, dovrà essere sottoposta all'approvazione del Consiglio comunale. Si tratta di un provvedimento a beneficio dell'economia cittadina, di quanti stanno vivendo serie difficoltà, e che si aggiunge a quanto già disposto nel mese di marzo, in piena epidemia".