12/11/2020 08:28:00

Migranti. Nuova tragedia nel Mediterraneo. Muoiono sei persone, anche un bimbo di 6 mesi

 Nuovo naufragio di migranti ieri nel Mediterraneo a circa 30 miglia a nord delle coste libiche.

Un gommone si è rovesciato con circa 100 persone a bordo, tra cui bambini e donne incinte. L'imbarcazione non ha retto e i naufraghi sono finiti in mare. Ci sono sei morti, tra cui un bimbo di soli sei mesi. 

Testimoni oculari dell'ennesima tragedia sono stati i volontari di Open Arms, l'unica nave umanitaria impegnata in questo momento nell'attività di ricerca e soccorso dei migranti che fuggono dalla Libia e che già nella giornata di ieri aveva soccorso altri 88 disperati. La segnalazione di un gommone in difficoltà è arrivata alla Ong spagnola in mattinata da parte di uno dei velivoli di Frontex. L'imbarcazione, dice la Guardia Costiera italiana, era in area Sar di responsabilità libica e la Ong è stata contattata in quanto "mezzo più utilmente impiegabile al momento".

"L'equipe medica - aggiunge la Ong nel tweet di ieri- sta assistendo tutte le persone tratte in salvo".

"Stiamo terminando il soccorso delle circa 100 persone che sono finite in acqua dopo che si è sfondato il fondo del gommone su cui si trovavano da un paio di giorni" dice in un video il presidente di Open Arms italia Riccardo Gatti sottolineando che in questo momento la Ong sta operando "da sola. Possiamo contare solo sui nostri mezzi, che sono 2 lance rapide e sei soccorritori".

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1614597762-fauna-urbana.png
https://www.tp24.it/immagini_banner/1614341111-mr06.gif