03/06/2021 06:00:00

Covid. Vaccini per tutti da oggi. La Sicilia in zona bianca dal 21 giugno

Da oggi partono le prenotazioni per le vaccinazioni a chi ha tra i 16 e i 39, anche in Sicilia. E’ lo sprint decisivo alla campagna vaccinale nel nostro Paese, e anche in Sicilia si apre la prenotazione agli under 40.

Nei giorni scorsi sembra dovesse esserci uno slittamento, a causa della carenza di fiale, invece si sono risolti i ritardi e da oggi si parte.

Nel frattempo la Sicilia (dove da oggi torna operativo l'assessore Ruggero Razza, indagato per la falsificazione dei dati sul Covid)  sarà in zona bianca dal 21 giugno, se i dati dovessero mantenere il trend dell’ultima settimana. Molte meno restrizioni, rispetto ad ora, via il coprifuoco, e riaperture.


Vaccini per tutti

Al via anche in Sicilia, da oggi 3 giugno, le prenotazioni per le vaccinazioni antiCovid per chi ha tra 16 e 39 anni. L'estensione della somministrazione del siero al nuovo target (che comprende oltre un milione e trecentomila persone) è stata autorizzata nell’ambito della campagna nazionale di immunizzazione.

Verranno utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna e, su base volontaria, anche Vaxzevria e Janssen (monodose).

Il via libera per le Regioni, per vaccinare tutti, è stato dato dal Ministro della Salute Speranza.

 

 

Dal 21 giugno la Sicilia in zona bianca
La Sicilia, se i dati si mantengono bassi, sarà in zona bianca dl 21 giugno. L’isola ha finalmente raggiunto un'incidenza di 50 casi ogni 100 mila abitanti.
Una situazione che dovrà mantenere per tre settimane consecutive in modo da soddisfare le condizioni necessarie per dare il via libera alle riaperture totali.
Incidenza che scende anche a livello provinciale, con Catania che resta prima in Italia ma in calo a quota 88. Seguono Agrigento a 53, Ragusa e Siracusa a 50, Messina a 43, Enna a 41, Palermo a 31, Trapani a 30 e Caltanissetta a 24. Bene anche le ospedalizzazioni: sono soltanto 47 i posti letto occupati in terapia intensiva, una percentuale di appena il 6%. Negli altri reparti si trovano invece 421 pazienti, con un tasso di occupazione del 24%.
Continua a calare il trend dell'incidenza quotidiana dei contagi, secondo i dati dell'ultimo bollettino ministeriale. Al momento nella media settimanale da zona bianca rientrano soltanto Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, che potrebbero superare a breve la terza settimana consecutiva con dati buoni.
Queste ultime potrebbero aggiungersi a Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna già in bianco. Altre regioni però registrano dati da zona bianca (meno di 50 contagi ogni 100mila abitanti) Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania: non si tratta però - almeno per il momento - di stime che rientrano in una media settimanale.
Ad entrare in zona bianca il prossimo 14 giugno, invece, potrebbero essere Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento. Dal 21, poi tutte le altre regioni (appunto Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania), probabilmente ancora con l'esclusione della Valle d'Aosta che slitterebbe di una settimana.


I dati siciliani
Sono 289 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.571 tamponi processati, con una incidenza del 2,1 %. La Regione è al terzo posto in Italia per numero di contagi giornalieri.
Le vittime sono state 16, facendo salire il totale a 5.855. Il numero degli attuali positivi è di 8.698 con un decremento di 790 casi. I guariti sono 1.063. Negli ospedali i ricoverati sono 468, 39 in meno rispetto a martedì, quelli nelle terapie intensive sono 47, 9 in meno rispetto al bollettino precedente. Questa la distribuzione di casi registrati per province: Palermo 31, Catania 112, Messina 37, Siracusa 25, Trapani 8, Ragusa 25, Agrigento 30, Caltanissetta 8, Enna 13.

I dati italiani

I decessi per Covid nelle ultime 24 ore sono stati 62 (martedì 93). I nuovi casi positivi 2.897, in leggero aumento rispetto ai 2.483 di martedì. I tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono 226.272. Il tasso di positività è dell'1,2%, stabile rispetto all'1,1% di martedì. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 933 con un calo di 56. Gli ingressi giornalieri sono stati 33 (martedì 41). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 5.858, in calo di 334 unità rispetto a martedì (quando il calo era stato di 290).

 

 

Made with Flourish



https://www.tp24.it/immagini_banner/1627020918-marcotulli.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1626860162-istituzionale-5-di-9.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1626709089-saldi-trer.gif
<