04/10/2021 15:28:00

Giulia Adamo: "Porto in assoluto degrado, la Regione cerca giustificazioni ..."

 Sul futuro del porto di Marsala, dopo gli articoli di Tp24, che hanno suscitato anche l'attezione del deputato regionale Claudio Fava, che ha presentato un'interrogazione, interviene nuovamente l'ex Sindaco di Marsala Giulia Adamo.

Ecco cosa scrive al nostro giornale:

“Il Presidente della Commissione antimafia Claudio Fava è correttamente intervenuto sulla incredibile questione che riguarda il Porto di Marsala, ricordando all’Assessore ai Trasporti on. Falcone che la Regione, dal 2012 è in possesso di un Progetto esecutivo redatto dal Genio Civile delle OOPP.

Il Progetto, fornito di tutti i COMPLESSI e COSTOSI studi previsti dalla legge e di tutte le COMPLESSE autorizzazioni degli Enti interessati, approdò nel 2013 al Ministero dell’Ambiente che avviò la procedura della Via Vas, ultima tappa per renderlo esecutivo e cantierabile. L’On. Fava, inoltre, ha opportunamente ricordato che l’intera Opera è finanziata nell’Accordo di Programma Stato Regione del 2015.

Incredibilmente (se non fossimo in Sicilia dove fatti incredibili avvengono con regolarità) il Progetto giace al Ministero dell’Ambiente dal 2013.

Oggi L’ Ass. Falcone si compiace di assegnare 650mila euro al Comune di Marsala per.......avviare una nuova progettazione !!!!! e si compiace di un “intervento“ sulla banchina curvilinea di 900mila euro. Che si intende per “intervento“?? Nuova progettazione di ciò che è stato progettato??? L’ estrapolazione di una parte del progetto per un’immediata gara d’appalto? A tal riguardo allego delle foto per dimostrare lo stato di assoluto degrado in cui versa la banchina curvilinea.

In realtà le proposte dell’on Fava sono quanto mai ragionevoli e sensate, troppo forse per gli strani meccanismi che, da troppo tempo, affliggono i nostri governi. Mi auguro che l’ Ass. Falcone, che rappresenta un partito a cui dovrebbe stare a cuore la buona amministrazione, voglia rileggere con attenzione l’interrogazione e provvedere a :

-destinare le competenze del procedimento alla Regione revocando le funzioni di Stazione appaltante al Comune di Marsala, evidentemente incapace di procedere autonomamente

-affidare alla RAM (rete autostrade mediterranee) SENZA ulteriori SPESE l’aggiornamento del progetto

- intervenire presso il Ministero dell’Ambiente affinché la commissione tecnica Via Vas inserisca nuovamente il Progetto tra quelli della Commissione per l’ ottenimento della valutazione ambientale, fornendo i chiarimenti richiesti del Ministero, a cui il Comune di Marsala non ha mai risposto.

 

Giulia Adamo



https://www.tp24.it/immagini_banner/1642775648-gamma-volkswagen-in-pronta-consegna.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1642151620-gennaio.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1640012724-tac.jpg
<