Quantcast
×
 
 
17/03/2024 18:56:00

Assostampa Trapani al fianco di Tp24

 La segreteria provinciale di Assostampa Trapani solidarizza con la redazione del quotidiano online TP24 e con il suo direttore Giacomo Di Girolamo, dopo i gravi episodi dei giorni scorsi e gli striscioni offensivi allo stadio provinciale a loro indirizzati. Decisione condivisa con i vertici di Assostampa Sicilia, presente con il segretario regionale Giuseppe Rizzuto e il vice Roberto Leone

Assostampa Trapani ha quindi deciso di tenere l'assemblea degli iscritti nella redazione del capoluogo del quotidiano. Un atto di “vicinanza, anche fisica – ha dichiarato il segretario provinciale Vito Orlando -, ai colleghi di TP24 e al suo direttore Giacomo”. 

 “Il giornalismo non deve essere oggetto di minacce da parte di nessuno. I suoi principi etici non possono essere messi in discussione perché sono i cardini stessi della democrazia. Abbiamo scelto di essere qui a Trapani proprio per manifestare l’unione della categoria a difesa di una professione importante per la società civile. Se le attività di informazione, approfondimento e inchiesta producono dibattito e attrito con i poteri che governano la società, in qualunque campo, significa che il giornalismo non è morto” ha detto il segretario regionale di Assostampa Sicilia, Giuseppe Rizzuto.

Assostampa in difesa del giornalismo

"Il giornalismo non deve essere oggetto di minacce da parte di nessuno. I suoi principi etici non possono essere messi in discussione, perché sono i cardini stessi della democrazia. Oggi abbiamo scelto di essere qui a Trapani proprio per manifestare l'unione della categoria a difesa di una professione importante per la società civile. Se le attività di informazione, approfondimento e inchiesta producono dibattito e attrito con i poteri ch governano la società, in qualunque campo, significa che il giornalismo non è morto". Lo ha detto il segretario regionale di Assostampa Sicilia Giuseppe Rizzuto, intervenendo all'assemblea provinciale di Assostampa Trapani, convocata nella redazione trapanese di TP24, per dare loro un concreto segnale di vicinanza, anche fisica, dopo i gravi episodi dei giorni scorsi e gli striscioni offensivi allo stadio nei confronti del direttore Giacomo Di Girolamo.

Presente all'assemblea anche il vicesegretario regionale Roberto Leone: "Ho letto tutte le puntate dell'inchiesta di Giacomo Di Girolamo e Nicola Biondo e faccio i complimenti per l'ottimo lavoro svolto: ampio, documentato con un racconto che merita un'attenzione nazionale. A maggior ragione, quindi, siamo vicini a Giacomo e alla redazione tutta di Tp24, e abbiamo scelto di essere qui fisicamente presenti. Il ruolo sociale del giornalista non è solo è quello di raccontare i fatti di interesse pubblico, ma anche di approfondirli per spiegarli e farli quindi comprendere alla società. Non possiamo, dunque, sottrarci dal difendere il diritto di esercitare la nostra professione, così come siamo tenuti a batterci per pretendere e tutelare i contratti di lavoro e l'indipendenza economica, necessari per svolgerlo al meglio".

C'è poi stato un dibattito aperto e vivace, nel quale sono intervenuti diversi colleghi, tra gli altri Mariza D'Anna, Andrea Castellano, Nicola Baldarotta, Max Firreri, Gianfranco Criscenti, Ubaldo Augugliaro, Angelo Barraco. L'assemblea é stata coordinata dal segretario provinciale Vito Orlando e nel corso della quale sono stati anche approvati i bilanci della sezione. Orlando si é anche detto rammaricato nel non aver letto da parte delle istituzioni trapanesi, della politica, e nemmeno della cultura, alcuna dichiarazione di sostegno e solidarietà.

Al termine del dibattito é intervenuto il direttore di Tp24 Giacomo Di Girolamo: "Ringrazio Assostampa e tutti i colleghi qui presenti per la solidarietà e il supporto. Credo che, di fronte a quanto accaduto domenica scorsa, a quegli striscioni indubbiamente offensivi su quanto scritto nell'inchiesta da noi pubblicata, sia necessario acquisire ancora maggior consapevolezza sull'importanza della nostra professione in un territorio fragilissimo da tanti punti di vista".



Giornalismo | 2024-05-17 17:56:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Franco Di Mare è morto

Franco di Mare è morto. Aveva 68 anni. Il popolare giornalista della Rai era gravemente malato, e giusto alcune settimane fa aveva rivelato la sua condizione durante "Che tempo che fa", ospite da Fabio...

Native | 2024-05-21 15:48:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Estate, arte e distillati agli Opifici Culturali Bianchi

Al via la stagione estiva e la Distilleria Bianchi, sul lungomare di Marsala, non si fa cogliere impreparata. Dopo il restauro dei Silos, che sono stati riconvertiti, mediante una ristrutturazione edilizia in spazi ricettivi, per ospitare turisti e...