20/05/2010 04:08:55

Lotta al racket e all'usura: uno sportello della Camera di Commercio di Trapani

L’iniziativa è promossa dalla Prefettura assieme all’ente camerale e punta a tutelare gli imprenditori della provincia di Trapani, fornendo assistenza agli operatori economici a rischio o già vittime di usura. Lo sportello fornirà anche assistenza legale, consulenza aziendale, finanziaria e bancaria per l’accesso dei fondi speciali antiusura e nelle prossime settimane la Camera di Commercio di Trapani sottoscriverà appositi protocolli di intesa con i Confidi che hanno attivato i fondi speciali antiusura. Nel protocollo di intesa sottoscritto dal prefetto Stefano Trotta e dal presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace è prevista anche l’istituzione di un apposito tavolo tecnico a cui saranno invitati a partecipare i coordinatori delle associazioni antiracket ed antiusura, oltre che i rappresentanti dei Confidi con l’obiettivo di promuovere iniziative volte a superare le problematiche che emergeranno dal monitoraggio fatto dal personale dello sportello alla legalità. La Prefettura e la Camera di Commercio di Trapani si sono impegnate anche a promuovere apposite azioni di informazione coinvolgendo le scuole.

 

Gli Sportelli Antiusura sono fortemente impegnati in iniziative di promozione e sensibilizzazione ed offrono ai cittadini che versano in particolari condizioni di disagio e che sono a rischio usura o che siano già vittime di questo fenomeno, assistenza legale, aziendalistica/bancaria e psicologica.
L'intervento dello sportello si caratterizza per un approccio di tipo sistemico, che tiene conto di tutti gli aspetti del problema, economici, legali, psicologici e richiede la piena collaborazione della persona nell'analisi e nella possibile risoluzione del caso, grazie all’interazione che avverrà con figure professionali specifiche.
Infatti, previo appuntamento con gli operatori di sportello territorialmente competente, saranno a disposizione dell’utenza dei professionisti tra cui avvocati, psicologi e commercialisti i quali interagiranno per mettere in atto strategie antiusura sia in termini di contrasto che di prevenzione. La ragione etica di fondo dello Sportello è quella di far prevalere, nell'ambito di una strategia di solidarietà, l'elemento della consulenza, dell'assistenza, del consiglio, rispetto all'offerta di denaro in prestito.