04/12/2014 02:25:00

Sicilia, Giovanni Lo Sciuto lancia l'allarme rosso per le province

“Allarme rosso dalle Province regionali siciliane: nel 2015, la situazione diventerà per davvero insostenibile. Ai tagli sanciti dall’ultima legge nazionale di stabilità (circa settanta milioni) si aggiunge, infatti, l’incertezza sui trasferimenti da parte della Regione! Lo denuncia il deputato Ncd Giovanno Lo Sciuto il quale continua a spiegare che “Ciò comporterà una netta riduzione dei servizi, fino a oggi obbligatori; nello specifico, il trasferimento per la funzionalità delle scuole di secondo grado, per la manutenzione ordinaria e straordinarie delle strade, accanto alla diminuzione delle spese per i servizi sociali (trasporto bambini disabili, assistenza alla comunicazione e all’autonomia dei ragazzi con deficit sensoriali, in cima a tutti)”.
“Se a questo si aggiunge anche la certezza della difficoltà a pagare gli affitti e le utenze delle strutture pubbliche direttamente finanziate dalle Province – spiega Lo Sciuto – il panorama appare realmente desolato”.
“Per questo, convocheremo urgentemente i commissari delle Province per verificare assieme al Governo regionale lo stato dell’arte e individuare un percorso celere di iniziative volte a impedire la bancarotta di questi enti locali, al momento condannati al limbo dopo l’approvazione della legge che le abolirebbe e la proroga dei commissariamenti. Sicuramente, non possono essere i cittadini a pagare lo scotto di una programmazione governativa insufficiente e approssimativa”.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596818921-t-cross-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596439641-voli-estivi.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif