Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/02/2018 06:00:00

Santangelo: "La politica ha ridotto l'Airgest a stipendificio...."

 Maurizio Santangelo, candidato al Senato per  il movimento Cinque Stelle nel collegio Sicilia occidentale. Va bene la campagna elettorale?

E' anomala come le ultime, noi siamo in giro da settimane ma non vediamo i nostri avversari, si nascondono.

Il movimento Cinque Stelle con lei e con Valentina Palmeri, deputata all'ARS, entra nel dibattito dell'aeroporto di Trapani-Birgi. Giudicate  fallimentare la gestione politico amministrativa dell'aeroporto. Vuole spiegare il perché?

Il risultato è fallimentare perché analizzando i passaggi, relativi ai bilanci dell'Airgest,  e agli elementi programmatici, che avrebbero dovuto consentire a questo territorio di fare il salto di qualità, così non è stato. Per cui con contezza possiamo affermare che la gestione politica ha mandato a fondo l'aeroporto. Speriamo si possa porre rimedio con una scelta oculata sulla dirigenza. Ancora oggi assistiamo alle liti tra il Pd e Forza Italia per scegliere i loro uomini da mettere al comando di Airgest senza attenzionare i curriculum.

Si rischia, nel frattempo, di far diventare lo scalo trapanese un'eccellente passerella per i candidati di questa campagna elettorale. Il Pd, intanto, dice che attraverso il governo Crocetta si è fatto di tutto per salvare lo scalo. In cosa, dunque, l'ex governo  ha peccato?

Qui non è solo la problematica legata al governo  Crocetta ma anche al governo di Renzi. Certo, l'aeroporto può diventare una passerella da campagna elettorale. Avremmo preferito parlare di aeroporto anni fa ma non abbiamo trovato gli interlocutori. Abbiamo fatto opposizione e abbiamo scritto nero su bianco cosa pensavamo. Se la Regione di Crocetta   ha dato  5 milioni di euro, per risanare Airgest,  quando la società ha un passivo di 6 milioni di euro, quel finanziamento è andato in fumo.

Tra l'altro se ci sono tre  bilanci passivi in perdita l’Airgest dovrebbe essere sciolta…

Ci sono tantissime cose strane. Ci sono enti che  devono vigilare sulle partecipate. Il problema principale delle perdite di Airgest è il contratto di pubblicità. Il bando fatto ora non è un bando che rispetta le leggi vigenti. La Comunità Europea da la possibilità di  finanziare gli aeroporti come quello di Birgi, perchè non hanno fatto un bando e chiesto il parere alla commissione europea? Parliamo di cose elementari.

Secondo lei c'è sciatteria o malafede?

Non sarò io a decidere cosa ci sia stato ma gli enti preposti a farlo. Vogliamo capire  se sono stati gli enti di regolazione che non hanno vigiliato sull'aeroporto. Vedere se ci sono delle responsabilità. La politica deve stare fuori  da Airgest, non deve essere un postificio.

Questa dovrebbe essere la regola di tutte le partecipate...

Assolutamente si, anche se quando lo dico mi guardano come un  marziano.


Ti potrebbe interessare anche: