24/03/2019 18:24:00

Con un netto 0 a 2 il Marsala si impone a domicilio sul Città dei Messina

Il Marsala batte a domicilio il Città di Messina con un secco 0 a 2 grazie alle reti di Balistreri, allo scadere del primo tempo, e di Manfrè nella ripresa.

Un buon Marsala, compatto e concreto  vola sul tappeto in erba sintetica del “Campo Despar” e fa un sol boccone del Città di Messina. Il risultato della è la fotocopia perfetta di quella dell'andata. In classifica, con sei gare dalla fine della stagione regolare,  i lilibetani si issano a quota 46 punti,  in attesa dei recuperi Troina e sono terzi con ben cinque lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici Acireale, Cittanovese e Portici a 41 punti. Domenica prossima, 31 marzo 2019, al “Nino Lombardo Angotta” arriverà il Castrovillari, compagine cosentina in questo momento ottava con 38 punti e reduce da un bel pareggio casalingo contro la Turris.

 

La cronaca

Mister Francesco Viola schiera i suoi con il 3-5-2, con capitan Domenico Bombara nel tridente difensivo e l'attacco composto da Di Vincenzo e Galesio; mister Vincenzo Giannusa risponde a specchio con il 3-5-2, con il capitano di giornata Maiko Candiano, tra i migliori in campo, ad agire da mezz'ala sinistra e l'attacco pesante composto da Manfrè e Balistreri.

Al 10imo minuto  Galfano crossa in mezzo, Manfrè si appoggia sull'accorrente Prezzabile ma il tiro finisce alto. Al 17esimo Balistreri raccoglie un pallone al limite dell'area e calcia al volo, Paterniti blocca a terra. Al 35esimo clamorosa chance per gli azzurri: Prezzabile riparte in contropiede sulla fascia destra e trova in piena area di rigore l'accorrente Candiano che tutto solo, non riesce a impattare verso la porta avversaria. Al 44esimo  il Marsala passa: Balistreri raccoglie una seconda palla dai 18 metri e ci mette un attimo a sparare di destro il pallone che,  complice anche una leggera deviazione, spiazza Paterniti e si insacca sotto la traversa per il meritato 0-1.

Nella ripresa i padroni di casa si gettano in avanti, ma gli azzurri colpiscono ancora al 62esimo, al primo vero e proprio affondo dei secondi 45 minuti: Candiano viene abbattuto in area e l’arbitro non ha esitazioni a concedere  il calcio di rigore,  perfettamente trasformato da Manfrè. Al 70esimo arriva l'unico vero brivido per gli azzurri: sponda di Codagnone per Costa, siluro dalla distanza che costringe Giappone ad esibirsi in un gesto tecnico che è forse la parata più bella della stagione. Al 72esimo, nell'ultima emozione dell'incontro, il Marsala sfiora il terzo gol: il portiere messinese Paterniti cinischia col pallone fra i piedi e Balistreri è un falco nel rubarglielo, ma l'ariete azzurro da posizione molto defilata sulla destra  non riesce ad inquadrare la porta ormai sguarnita.

 

Il tabellino del match

 

Città di Messina

Paterniti, Fofana ('99) (91' Cannino ('00)), A. Fragapane (59' Cangemi), Bellopede ('99), Bombara (K), Berra, Ferraù ('98), Costa (81' Princi), Galesio (59' Codagnone), Calcagno, Di Vincenzo ('00). A disposizione: Landi, De Lucia, Quintoni, Nunzio ('00), Santoro ('00).

Allenatore: Francesco Viola.

Marsala

Giappone ('01), C. Galfano ('99) (69' Giuffrida ('99)), Maraucci (69' Giardina), M. Fragapane, Napolitano ('99), Corsino, Balistreri (77' Benivegna ('00)), Candiano (K), Prezzabile ('98) (76' Ciancimino ('99)), Lo Nigro, Manfrè (69' Bonfiglio). A disposizione: Compagno ('99), A. Rallo ('00), Mazzara ('00).

Allenatore: Vincenzo Giannusa.

Arbitro ed Assistenti: Sig. Giorgio Bozzetto della Sez. A.I.A. di Bergano; Sigg. Rodolfo Spataro della Sez. A.I.A. di Rossano (CS) e Roberto Sciammarella della Sez. A.I.A. di Palmi (CS).

Reti: 44' Balistreri (M), 62' Manfrè (rig.) (M).

Ammonizioni: Galesio (CdM), Calcagno (CdM), Ferraù (CdM), Berra (CdM), Cangemi (CdM); Corsino (M).

Corner: 4 a 1 per il Città di Messina.

Recuperi: 1' p.t. e 6' s.t.

Spettatori: 200 circa.

 

Giovanni Ingoglia