27/05/2019 19:08:00

Amici animali, i consigli per un’alimentazione corretta e capire le etichette nutrizionali

Tutti gli amanti degli animali sanno quanto è importante prendersi cura di loro, una vera e propria responsabilità da seguire con attenzione, visto che i nostri amici animali non sono certamente indipendenti. Per questo non dovrebbe stupire che sempre più persone dedicano molte attenzioni alla salute e alla felicità del proprio amico a quattro zampe, soprattutto quando si tratta di cibo & alimentazione.

Ecco perché oggi andremo ad approfondire questo tema, così da comprendere a fondo quali cibi preferire e come capire se sono sicuri.

Italiani e animali: un amore che non conosce pause

Amare qualcuno significa prendersi cura di lui, e questa è una regola che vale anche nel mondo dei quattrozampe. Secondo il recente rapporto prodotto da Assalco e Zoomark, gli italiani sono assolutamente consapevoli di questa verità: al punto che le famiglie si dimostrano sempre più attente e interessate nei confronti della questione sui diritti degli animali.

Come detto, la salute e l’alimentazione conquistano gioco forza la prima posizione della classifica delle attenzioni: sempre secondo Assalco, il 90% dei possessori di pet effettua regolarmente visite e vaccinazioni di rito per i propri cuccioli. Per quanto riguarda la dieta, in molti sanno già che il cibo pronto è da preferire. Al contrario di quanto si possa comunemente pensare, questi prodotti industriali possono costituire una dieta completa e bilanciata, a patto di sceglierli con cura.

Bisogna sempre puntare sulla qualità, scegliendo dei prodotti che abbiano una buona lista di ingredienti e ottime proprietà nutritive come ad esempio le crocchette per cani e gatti di Canagan, disponibili sullo store online di Robinsonpetshop. Questo per via del fatto che il cibo industriale è ricco di nutrienti importanti come le proteine di origine animale, e se di qualità, è anche biologico al 100%. Di conseguenza, in fase di scelta, bisogna imparare come si leggono le etichette.

Come leggere le etichette dei prodotti alimentari per pet

Un po’ come avviene per il cibo che portiamo in tavola tutti i giorni, anche gli alimenti che finiscono nella ciotola degli animali sono soggetti a rigidi controlli. Anche in questo caso, dunque, le etichette giocano un ruolo a dir poco fondamentale: per questo bisogna imparare a leggerle correttamente, per individuare i prodotti sicuri e per evitare quelli di scarsa qualità. Ecco una lista degli ingredienti che di solito si trovano elencati nelle etichette.

Proteine: sono le sostanze nutritive più importanti, ed è fondamentale che negli alimenti per cani e gatti sia presente una percentuale di questi elementi pari almeno al 24-30%.

Grassi: elementi molto importanti per via del loro apporto energetico. In tal caso si consiglia di scegliere un alimento che contenga almeno il 10% di grassi, evitando comunque quantità eccessive.

Fibre: i cuccioli non sono in grado di metabolizzare le fibre, però queste ultime sono comunque utili per favorire il movimento intestinale, mettendo al riparo dal rischio costipazione. Qui è meglio optare per cibi con un contenuto di fibre dal 2% al 5%.

Altri elementi: le ceneri altro non sono che i sali minerali, ed è bene che sia presente una quantità alta, intorno al 4. Ovviamente sono importanti anche i carboidrati (sotto al 30%) e gli additivi, come vitamine e oligoelementi.