08/09/2019 00:10:00

Passaggi a livello da eliminare a Marsala. "Altro passo avanti". Ma non si parla di tempi

 Non si contano più i comunicati stampa che arrivano dal Comune di Marsala sull'eliminazione di alcuni passaggi a livello in città.

Il sindaco ormai periodicamente annuncia grandi passi in avanti, protocolli con la Rete ferroviaria italiana, la realizzazione di sotto o sovrappassi per debellare il traffico causato dai passaggi a livello in città. Ma non si parla di tempi, di inizio dei lavori. L'ultima nota parla di un altro passo “determinante”. Cos'è? La firma di un altro protocollo, tra Regione e Rfi. Ma, appunto, non si parla di tempi. Ecco la nota.

Un altro determinante, se non decisivo, passo è stato fatto nell’ambito dell’iter tecnico-burocratico finalizzato alla realizzazione di sotto e sovrapassi con la conseguente eliminazione di alcuni passaggi a livello del territorio marsalese. La giunta di governo regionale ha infatti, con proprio atto deliberativo, dato mandato al Dirigente dell’Assessorato alle Infrastrutture, alla Mobilità e ai traporti di procedere alla stipula del Protocollo d’Intesa con Rete Ferroviaria Italiana per procedere all’eliminazione in tutta la Sicilia – con la realizzazione di sotto e sovrappassi – di 20 passaggi a livello per una spesa complessiva di 67 milioni di euro, 53 dei quali verranno investiti dalla Regione e 14 da RFI.


“Siamo soddisfatti perché la nostra richiesta di costruire sotto e sovrappassi al fine di eliminare diversi passaggi a livello nel territorio marsalese non solo è stata accolta ma sta andando avanti con celerità – sottolinea il Sindaco Di Girolamo. All’uopo desidero ringraziare il Presidente della Regione Nello Musumeci, l’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone e Rfi. Il nostro compiacimento è ancor più consistente nel constatare che buona parte delle opere programmate a livello regionale - ben 10 su 20 (la metà) - riguarderanno Marsala. Debbo dire che si tratta di importanti interventi a conferma della volontà di Rfi di procedere in tempi europei nella realizzazione di queste strutture che consentiranno di snellire e rendere più fluido e sicuro il traffico veicolare evitando fastidiose e spesso prolungate attese davanti ai passaggi a livello chiusi”.
In particolare il programma prevede l’abolizione di 20 passaggi a livello in Sicilia così ripartiti:
1. n. 14 nella tratta Alcamo-Trapani (10 a Marsala e 4 a Trapani);
2. n. 1 nella tratta Palermo-Messina (Santa Flavia)
3. n. 1 nella tratta Canicattì-Ispica (Vittoria)
4. n. 4 nella tratta Lentini-Gela (Scordia, Militello Val di Catania e Vizzini)
A questo importante traguardo si giunge dopo oltre tre anni di sollecitazioni da parte del primo cittadino e incontri tecnici con Amministratori e dirigenti della Regione. Nel circondario marsalese la Ferrovia oltre ai 27 PL e 24 Km. di linea ferrata, equamente divisi nei due versanti sud e nord, conta anche 3 Stazioni (Petrosino­Strasatti; Marsala; Mozia-Birgi), 2 fermate (Terrenove e Spagnuola) e 2 opere di attraversamento stabili (sottopassaggio di via Ugdulena e Cavalcavia dello Stadio).