Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
10/10/2019 08:53:00

Trapani, proposto un encomio per due agenti penitenziari per aver soccorso una donna

Un encomio per i due agenti di polizia penitenziaria, in servizio alle carceri di Trapani, che lo scorso primo agosto hanno prestato soccorso ad una donna che in auto stava accompagnando un anziano colto da attacco cardiaco all’ospedale. L’auto della donna, infatti, era rimasta imbottigliata nel traffico. Provvidenziale l’intervento del sovrintendente capo Giuseppe Mirabile e dell’assistente capo Tony Noto che a bordo di un mezzo di servizio hanno scortato l’auto della donna fino al pronto soccorso. A proporre l’encomio per i due poliziotti è il sindacato Sinappe.

“Una tra le tante azioni umanitarie che il personale di Polizia Penitenziaria è abituato a fare in perfetto silenzio e senza risonanze mediatiche - dice, Rosario Mario Di Prima, Coordinatore Regionale del Sinappe – riteniamo che i due poliziotti sono degni di meriti per due ordini di motivi, il primo per la pronta percezione del pericolo per la vita del soggetto e la seconda per non essersi resi oggetto di pubblicità ma affrontando l’evento in perfetto anonimato e silenzio”.