26/11/2019 08:43:00

Trapani, ecco dove sono andati a finire i sei cani "scomparsi"

 Il fine settimana a Trapani è stato molto movimentato dalla notizia secondo cui non si sarebbero più trovati sei cani, alloggiati presso il rifugio della via Tunisi. Allo stesso tempo sia la consigliera comunale Anna Garuccio che Enrico Rizzi, presidente del Noita, si erano recati sul posto per accedere in struttura, accesso che è stato negato. Il tutto è stato denunciato.

A porre fine alla querelle su dove siano finiti i cani, una mamma e cinque cuccioli, è Ninni Romano assessore al ramo.
Tutti e sei i pelosi sono stati affidati con regolare modulo di preaffido, l’assessore Romano ci tiene a sottolineare che nessuno dell’Amministrazione Comunale ha mai pensato di maltrattare un cane o di farlo scomparire.


I cani sono stati affidati e in quella struttura al momento è fatto divieto di ingresso perché vi sono indagini in corso. Nessun mistero, dunque.
Sull’episodio di una multa elevata ad una signora che sarebbe entrata in Comune tenendo in braccio il proprio cane l’assessore Romano chiarisce che è prerogativa del consiglio comunale cambiare il regolamento.
Ad ognuno, dunque, la sua responsabilità.