02/12/2019 11:25:00

Marsala, omicidio Nicoletta. La testimonianza: "Carmelo Bonetta mi voleva sparare"

 "Carmelo Bonetta mi voleva sparare". Lo ha detto Giuseppe Marino, deponendo oggi come teste al processo per l'omicidio di Nicoletta Indelicato. "Avevo litigato con Margareta - ha riferito alla Corte d'Assise di Trapani- e lui si è messo in mezzo. Al titolare di un bar Bonetta ha detto che due cartucce costano 20 centesimi".

Tra Giuseppe Marino e Carmelo Bonetta poi ci fu un confronto: "Era seduto al bar mi avvicinai a lui e gli ho detto: sei hai coraggio sparami. Ma lui ha negato tutto" Giuseppe Marino ha raccontato di aver litigato con Margareta Buffa perché lei affermava "che io dicevo che il fratello di Nicoletta, Cristian Indelicato, spacciava e si faceva di coca". Il teste ha anche parlato di un debito di 100 euro che Nicoletta aveva con lui.

"La portavo a mangiare fuori perché a casa la trattavano male. Così diceva Margareta e Nicoletta confermava. Poi ho scoperto che mentivano ed ho chiesto a Nicoletta la restituzione dei soldi. Sono rientrato di 50 euro". In aula Marino ha anche ricostruito un episodio accaduto in spiaggia: Margareta prese a schiaffi Nicoletta perché la disturbava mentre mi massaggiava la fronte per farmi passare il mal di testa che avevo".