03/12/2019 06:00:00

Una vita nel cinema. L'attore trapanese Mauro Spitaleri si racconta

 Abbiamo intervistato l’attore trapanese Mauro Spitaleri in occasione della sua partecipazione al nuovo film di Ficarra e Picone “Il primo natale” che uscirà al cinema il prossimo 12 dicembre.

Spitaleri nei mesi scorsi è stato contattato proprio dallo stesso Picone per interpretare una parte nel film del duo comico palermitano. In questa intervista Mauro si racconta. Racconta il suo esordio “casuale” al cinema grazie all’incontro con la regista Roberta Torre in un albergo di Palermo e all’inizio delle collaborazioni con Daniele Ciprì, che lo hanno portato a lavorare con grandi attori del panorama nazionale da Toni Servillo a Sergio Castellito. Ma Spitaleri definisce lucidamente il cinema come solo uno dei momenti della sua vita.

Lui infatti di professione fa l’architetto, ma è anche uno scultore. Un’artista completo e in continua affermazione dunque che ha deciso di vivere a Erice. E proprio lì che lo abbiamo incontrato per intervistarlo, farci raccontare la sua storia e a rispondere alle nostre domande circa la politica “artistica” del nostro territorio e sulle difficoltà per un’artista del sud di affermarsi. Mauro Spitaleri da anche un messaggio ai giovani che vogliono fare cinema, un mondo meraviglioso ma difficile che richiede impegno e determinazione, ma soprattutto tanta passione.