11/12/2019 15:10:00

Marsala, al convento del Carmine lo spettacolo "Uova di Dinosauro Atomico" di Mita Medici

Lo spettacolo itinerante “Uova di dinosauro atomico. L’uomo: come è stato, come è e come non sarà mai”, dal titolo dissacratorio e fuorviante, scelto appositamente per giocare sulla contraddizione, si articola attraverso tre racconti surreali del drammaturgo Claudio Forti. I racconti “Fiocco azzurro”, “C’è fumo e fumo” e “Per un bianco più bianco”, verranno interpretati dall’attrice Mita Medici che si avventurerà tra le sale del Convento del Carmine, il 12 dicembre 2019, alle ore 21.00. Una triade perfetta per una altrettanto perfetta interprete: Mita Medici. Dalla tv, al cinema, al teatro con ritmo, professionalità ed energia.

A Mita Medici, il compito di raccontare il tempo, la morte e la nascita: l’uomo nuovo/uovo. In un procedere scandito dalla sequenzialità delle immagini in movimento che creano la scena. La familiarità dei personaggi rivive tempi distanti, attraverso l’unione, la sovrapposizione e il montaggio filmico, da un’idea di Antonio Mauro. La decontestualizzazione spazio temporale, amplifica l’effetto di straniamento, donando nuova vita al soggetto, non privandolo dal valore originario. Al centro di tutto: l’uovo. E specificamente, il tuorlo! Giallo intenso, denso, molle.

Invitante, gustoso e fantasioso. Far convivere la funzione simbolica e segnica dell’uovo con quella alimentare ci ha permesso di approfondire le tematiche centrali narrate dai racconti di Claudio Forti, di come il dinosauro non è stato solo un grande rettile dell’Era Mesozoica che ha affascinato scrittori, registi, scienziati, bambini ma è l’animale simbolo del tempo spezzato. Il progetto è curato da Gianna Panicola, in collaborazione con l’Ente Mostra Nazionale di Pittura Contemporanea Città di Marsala.