02/02/2020 18:00:00

Sicilia, Totò Cuffaro: "Mia figlia vuole fare il magistrato"

"Oggi molte cose non le farei più, molti errori non li rifarei. Non mi fiderei più di tante persone, eviterei di essere molto confusionario e attiverei una serie di rigorosità di e di filtri. Io ho fatto talmente tanti errori che avrei potuto essere condannato per molti più anni. Chi fa politica fa errori". Lo ha detto l'ex Governatore siciliano Salvatore Cuffaro intervenendo alla trasmissione 'Casa Minutella' su Trm in cui è tornato a raccontare la sua vicenda giudiziaria. Nel 2011 era stato condannato a 7 anni per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra e violazione del segreto istruttorio.

"Oggi la politica è più attenta - dice ancora - ai nostri tempi il rapporto tra politico ed elettore era molto più viziato. Io avrei potuto prendere l'ergastolo". E ribadisce "c'e una sentenza e io la rispetto e non penso di non avere fiducia nella giustizia. Anzi, questa condanna ha rafforzato la mia ostinata fiducia nella giustizia. E sono stato premiato perché se mia figlia fa il concorso in magistratura io sono felice perché ha sconfitto la mia sconfitta. E' un bene che va salvaguardato sempre, soprattutto quando ti graffia nelle carni. Se hai la forza di rispettare la giustizia in questi momenti è importante".