06/06/2020 12:46:00

"Siamo carabinieri", ma è una trappola. Rapinata prostituta a Trapani

 “Siamo carabinieri, dobbiamo fare un controllo”. La prostituta ha abboccato ed ha aperto la porta di casa. Quei due, però, non erano militari dell’Arma e nemmeno clientiche volevano consumare un rapporto sessuale a pagamento.

Erano rapinatori ed erano armati. Una volta dentro l’abitazione, nella zona del centro storico di Trapani, i malviventi, con accento palermitano, l’hanno aggredita e sotto la minaccia di una pistola, hanno intimato alla vittima designata di consegnare loro i soldi che teneva in casa.

Terrorizzata, la prostituta ha assecondato la loro richiesta. Arraffati i soldi, i rapinatori sono fuggiti tra i vicoli della zona antica della città.

Dopo essersi ripresa dal trauma per la violenza subita la donna ha sporto denuncia alla polizia.



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1597214385-jannuzzo-ago.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596443336-agosto-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif