31/10/2020 09:42:00

E' stato ad Alcamo l'attentatore di Nizza

 E' stato fino a pochi giorni fa ad Alcamo l'attentatore di Nizza. 

Lo hanno scoperto i poliziotti della Digos di Palermo e Trapani che indagano sui suoi spostamenti in Sicilia, dove è arrivato con un barcone a Lampedusa. 

Brahim Aoussaoui è stato per quindici giorni a casa di un amico. Fino a sette giorni fa, prima di partire per la Francia. Ieri ad Alcamo ci sono state diverse perquisizioni.  La prima perquisizione è scattata in un locale di Via Mazzini, dove lavora un amico di Brahim, che agli agenti ha detto: "Sembrava una persona tranquilla" e ha raccontato che il giovane è partito in treno improvvisamente alla vigilia dell'attentato. Ma ha agito da solo o è stato aiutato? Sono le domande che si fa la Procura di Palermo.

Secondo una prima ricostruzione, Brahim Aoussaoui sarebbe arrivato in Sicilia il dieci ottobre, in treno, da Bari. La polizia è alla ricerca di riscontri. Ma in Puglia era arrivato dalla Sicilia, perché, come dicevamo, con altre 22 persone era sbarcato a Lampedusa, il 20 Settembre. Il 9 Ottobre il trasferimento in quarantena obbligatoria in un centro a Bari. Poi l'ordine di espulsione, e la sua partenza per la Sicilia.

Nelle due settimane che è rimasto in Sicilia, sempre secondo quanto è stato possibile ricostruire, non avrebbe frequentato ambienti radicali né avrebbe fatto trapelare alcun intento terrorista.

 



Native | 2021-06-19 08:30:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Ritorna il MONNA SUNDAY al Lido Monnalisa di Tre Fontane

Finalmente è arrivata la stagione più attesa da tutti, dopo un altro anno carico di incertezze ma adesso è giunto il momento di godere del nostro meraviglioso territorio, del suo clima, del sole e del mare. E al Monnalisa Beach,...