10/01/2021 06:00:00

Sicilia. I vertici dell’Ordine degli Psicologi si aumentano il compenso. Ed è polemica

Niente agendina, quest’anno, per gli psicologi siciliani. In compenso, i vertici dell’Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia si sono aumentati le indennità. E non un ritocchino, ma praticamente quintuplicati i compensi.

Monta così la protesta tra gli psicologi siciliani davanti alla decisione del direttivo regionale dell’Ordine di aumentarsi le indennità.

Questo lo schema dei nuovi compensi per l’Ordine degli Psicologi siciliano.

 


Il Consiglio regionale dell’Ordine ha ritenuto “necessario rideterminare i compensi in esame, in un’ottica di efficientamento dell’azione amministrativa, di sostenibilità, a lungo termine, dei costi di detti compensi, di garanzia della performance dell’Ente rispetto alla gestione, di razionalizzazione dei costi, di oggettivizzazione dei parametri di riferimento per il calcolo dei compensi spettanti ai rappresentanti istituzionali” e di “dotarsi di uno strumento in grado di vincolare gli importi dei compensi spettanti a cariche istituzionali, consiglieri, coordinatori e titolari di incarichi a criteri definiti a priori, al fine di ridurre la discrezionalità in merito alla definizione dei compensi stessi”. Nella delibera viene deciso di utilizzare un algoritmo per la definizione dei compensi.

 

 

Ma il risultato è stato un aumento spropositato rispetto al precedente consiglio direttivo. Infatti fino al 2019 l’ex presidente aveva rinunciato all’indennità, mentre il vice presidente, il segretario e il tesoriere, percepivano 7200 euro l’anno. Compensi molto più bassi di quelli determinati dall’ultimo Consiglio, all’interno del quale alcuni membri pare percepiscano anche altre indennità da altri enti.
Molti professionisti hanno rilevato una certa mancanza di sensibilità nel decidere di aumentare i compensi proprio in un momento in cui, più degli altri anni, l’Ordine, e i professionisti, non naviga nell’oro.
Tra l’altro in un momento così delicato la figura dello psicologo è richiesta da alcuni enti per far fronte al disagio che la pandemia può generare, non solo alle fasce più deboli.


Quella dello psicologo è una figura fondamentale in determinate circostanze, che deve mostrare prima di tutto sensibilità, ascolto, e umanità. E quanto deliberato dai vertici dell’Ordine non fa fare una bella figura, in un periodo così drammatico, alla categoria.

Cliccando qui una replica dell'Ordine. 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1610553036-apparecchi-acustici.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1610729970-gennaio-2021.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1610438866-mr02.gif