Quantcast
×
 
 
06/08/2021 06:00:00

Covid. Contagi, ricoveri, vaccinati. La Sicilia non è messa molto bene

Scatta da oggi l’obbligo di Green Pass per molte attività. E’ la soluzione studiata dal governo per garantire l’apertura di ristoranti al chiuso, delle palestre, la possibilità di frequentare teatri e cinema, di assistere a spettacoli ed eventi sportivi, di partecipare a banchetti. Altrimenti scattano i divieti, scattano le chiusure. E a rischiare sono quelle regioni che in queste settimane registrano non solo un aumento dei casi, ma anche dei ricoveri. Come la Sicilia.


I nuovi parametri per le colorazioni delle regioni danno priorità ai ricoveri.
Con il 10% dei posti letto occupati in terapia intensiva e il 15% in terapia non intensiva si va in zona gialla. La Sicilia di giorno in giorno aumenta i ricoveri e si avvicina a quelle soglie. Nei giorni scorsi il Comitato tecnico scientifico siciliano, con il governo regionale, ha ipotizzato quattro fasce di rischio su base locale, determinate anche dalla percentuale di vaccinati in quel territorio che presenta un aumento dei casi. L’idea è: i casi possono anche aumentare, ma se c’è un’alta percentuale di vaccinati il rischio ospedalizzazione è basso e si possono evitare chiusure. La Sicilia però non è messa bene sul fronte delle vaccinazioni. E i dati in basso lo dimostrano.

 

 

La panoramica in Sicilia
Nella settimana 28 luglio-3 agosto in Sicilia si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (241) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (27%) rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti COVID-19.Lo dice il report sul covid della fondazione Gimbe. Le seguenti province presentano nuovi casi maggiori di 50 per 100.000 abitanti nell'ultima settimana: Agrigento (121), Caltanissetta (197), Catania (67), Enna (83), Palermo (87), Ragusa (236), Siracusa (76), Trapani (84); La popolazione - dice Gimbe - che ha completato il ciclo vaccinale è pari 51% (media Italia 56%) a cui aggiungere un ulteriore 8,3% (media Italia 9,5%) solo con prima dose; la popolazione over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 80,5% (media Italia 92,3%) a cui aggiungere un ulteriore 3,5% (media Italia 2,5%) solo con prima dose; la popolazione 70-79 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 77,5% (media Italia 86,3%) a cui aggiungere un ulteriore 5,2% (media Italia 3,4%) solo con prima dose; la popolazione 60-69 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 71,4% (media Italia 78,6%) a cui aggiungere un ulteriore 6,6% (media Italia 6,2%) solo con prima dose; la popolazione over 60 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 19% (media Italia 11%); la popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 61,5% (media Italia 63,4%).

 

 

Gli ultimi dati
Altri 831 casi di Covid 19 in Sicilia. E' il dato del bollettino del 5 agosto. In calo l'indice di positività: 3,8% (mercoledì era 5,2%). Il numero di casi è di poco maggiore rispetto a al bollettino precedente, ma il numero dei tamponi molti di più e questo fa diminuire il tasso di positività. In un giorno ci sono stati cinque i decessi. Ancora in aumento i ricoveri.
I pazienti ricoverati per Covid sono 15 in più rispetto a mercoledì, di cui 11 nei reparti di degenza ordinaria e 4 in terapia intensiva. Il totale dei ricoverati sale a 402 (362 ordinari e 40 in intensiva). Attualmente la Sicilia registra l'11,7% di ospedalizzazioni e il 5,6% di terapie intensive. E' il parametro, quello dei ricoveri, da tenere sott'occhio perchè determina le colorazioni delle regioni e quindi le restrizioni anti-Covid.
A livello provinciale, Palermo con 209 è di nuovo la prima provincia per numero di nuovi casi (ieri erano 210). Seguono Catania con 203, Agrigent0 128, Caltanissetta 77, Trapani 73, Ragusa 72, Siracusa 37, Enna 30 e Messina 2.

 



Il virus in Italia
Sono 7.230 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Mercoledì erano stati 6.596.
Sono invece 27 le vittime in un giorno (mercoledì erano state 21).
Sono 212.227 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Mercoledì erano stati 215.748. Il tasso di positività è del 3,4%, in aumento rispetto al 3%.
Sono 268 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 8 in più nelle 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 25 (ieri erano 14). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.409, in aumento di cento unità rispetto a ieri.

Made with Flourish



https://www.tp24.it/immagini_banner/1673947509-qashqai-e-power.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1675160323-the-art-of-espresso-febbraio.gif
<