08/09/2021 06:00:00

Gandolfo il più ricco. Grillo solo 140 euro. I redditi di sindaco e assessori di Marsala

 Si va dai 96 mila euro di Michele Gandolfo agli appena 140 euro del sindaco Massimo Grillo.

Sono i redditi di sindaco e assessori di Marsala.
Sono stati tutti pubblicati nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito del Comune. Come impone la legge sulla trasparenza tutti gli amministratori e i titolari di incarichi politici devono pubblicare le dichiarazioni dei redditi e i prospetti patrimoniali. Questa seconda pubblicazione è molto importante perchè, al di là delle proprietà in sé, permette di constatare se gli amministratori abbiano partecipazioni in società.


Le dichiarazioni dei redditi e patrimoniali degli amministratori di Marsala pubblicate sono del 2020, con riferimento all’anno di imposta 2019. Nei prossimi mesi verranno rese pubbliche quelle aggiornate. Lì potranno esserci novità sostanziali, perchè gli stipendi da assessore, vice sindaco e sindaco, nonostante l’adeguamento, resta consistente.


Ma veniamo ai redditi. Salta all’occhio la dichiarazione del sindaco, Massimo Grillo, che nell’ultima dichiarazione dei redditi riporta solo 140 euro, nient’altro che la rendita dei suoi terreni. Una cosa molto strana, che lui stesso ha spiegato nei mesi scorsi.


“Mi sono occupato della piccola azienda agricola costituita dalle proprietà agricole della mia famiglia. Da qualche tempo, tuttavia, la mia famiglia ha avviato un riassetto delle proprietà, dismettendo quelle agricole nell’ottica di avviare attività turistico-ricettive, motivo per cui ho chiuso la partita IVA agricola. Per l’ultima dichiarazione dei redditi, dunque, avendo anche chiuso la partita IVA e non avendo alcuna attività a me intestata, non risultano entrate”.
Grillo ha aggiunto che è “proprietario solamente di due automobili, una BMW modello Serie 1 dell’anno 2005 e una Peugeot 206 del 2006, inoltre sono in parte proprietario di 5 particelle di terreno situate nel comune di Petrosino. Pur non essendovi tenuto, desidero rendere noti anche alcuni altri elementi. L’unica proprietà in capo a mia moglie è costituita dalla prima ed unica casa nella quale viviamo. Sempre per l’anno in questione, la mia famiglia ha avuto redditi per circa 36000 euro. Per una ragione di piena trasparenza, fornendo informazioni finanche ulteriori rispetto a quanto prescritto dalla legge, ho ritenuto opportuno rappresentare la realtà completa della mia situazione patrimoniale personale e familiare”.


Fatto sta che nella sezione amministrazione trasparente non è presente la situazione patrimoniale della moglie del sindaco. Ha la facoltà di omettere, ma non è proprio una “piena trasparenza”.

Veniamo agli altri.
Con un reddito complessivo di 94.646 euro è Michele Gandolfo il membro della giunta Grillo più ricco. Non ha presentato il prospetto patrimoniale, ma dalla sua dichiarazione emerge la proprietà di sei terreni e di sette fabbricati di cui uno al 100%, due al 50% e degli altri quattro ne possiede 1/3.

Il reddito dichiarato dal vice sindaco Paolo Ruggieri è di 38.431 euro. Nella sezione “amministrazione trasparente” del sito del Comune, però, non è presenta la sua situazione patrimoniale, in cui dovrebbero essere specificati beni immobili e mobili registrati di proprietà, ma anche partecipazioni societarie e utilità finanziarie.

L’assessore Giuseppe D’Alessandro ha dichiarato redditi per 57.627 euro. E’ proprietario di un fabbricato, e di un altro ne possiede il 50%, entrambi a Ribera. Ha un’Audi A1 e uno scooter Scarabeo Aprilia. Non ha partecipazioni societarie, ma investimenti assicurativi, obbligazioni, fondi pensionistici e un altro investimento in fondi, per un totale di circa 135 mila euro.


Oreste Alagna dichiara redditi per 20.995 euro. Nel 2019 era consigliere comunale a Marsala. Nel suo prospetto patrimoniale figurano quattro fabbricati di cui Alagna è comproprietario.

L’assessore Michele Milazzo ha dichiarato redditi per 55.622 euro. E’ proprietario di due case a Marsala e di una Fiat 500. Non ha partecipazioni societarie nè altre utilità finanziarie.


Arturo Galfano dichiara redditi per 48.004 euro, e possiede in comproprietà un’abitazione e un terreno. E’ comproprietario di una Alfa Giulietta e proprietario di una Smart. Possiede fondi d’investimento per 14 mila euro.

L’assessore Antonella Coppola, infine, ha dichiarato un reddito di 84.736 euro. Nel suo prospetto patrimoniale figurano: proprietà al 100% di un fabbricato, proprietà al 50% di quattro fabbricati. Per quanto riguarda i beni mobili registrati l’assessore è proprietaria di una Hyundai I10 e una Lancia Y. Non ha altre utilità finanziarie.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1633973219-ecoincentivi-volkswagen.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633937535-programmazione-2-di-3.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633533095-istituzionale-ottobre.jpg
<