×
 
 
12/01/2022 10:33:00

"Basta bollettini, il Covid è come un'influenza" 

 Il comitato tecnico scientifico sta pensando di eliminare il bollettino quotidiano della Protezione Civile sull’andamento della pandemia in Italia e sostituirlo con una comunicazione settimanale.

Lo ha spiegato a Rai Radio1 l’infettivologo e membro del cts Donato Greco, secondo cui sarebbe una transizione «naturale». «Abbiamo a che fare con una malattia endemica. Dobbiamo saperci convivere e vuol dire che dobbiamo vederla come una forte influenza contro cui, comunque, il 90% si è vaccinato e quindi è coperto dalle forme più gravi».

Sul punto interviene anche Matteo Bassetti. Ieri ci sono stati 220mila contagi, non sono tanti? «Arriveranno anche a 300mila. E credo che ci siano anche il doppio o il triplo non ancora emerso. Il punto è che i tamponi vengono fatti in maniera autonoma». 

Cosa significa? «Voglio andare a cena, ad un evento e faccio il tampone. Se esco positivo, asintomatico, mando i quarantena tutti i miei contatti anche loro asintomatici: andando avanti di questo passo si crea un lockdown sociale, psicologico, autoindotto».

"La situazione negli ospedali è drammatica soprattutto per i pazienti oncologici i cui interventi chirurgici che sarebbero urgenti vengono rimandati, il personale è ridotto e stremato, serve proteggere i nostri sistemi sanitari con un insieme combinato di misure". A scriverlo sui social è il consigliere scientifico del ministro della Salute, Walter Ricciardi.