×
 
 
05/05/2022 06:00:00

Erice e i servizi sociali:  scrive l'assessore Carmela Daidone

 Scrive l'assessore ai Servizi Sociali del Comune di Erice in replica al nostro articolo: "Erice, "Non vedo mio figlio da 44 giorni". Sono finiti i soldi per i servizi sociali".

In relazione al Vostro articolo giornalistico dal titolo «Erice, "Non vedo mio figlio da 44 giorni". Sono finiti i soldi per i servizi sociali», preciso subito che da domani riprenderà a tutti gli effetti il servizio SPAZIO NEUTRO che si occupa della gestione delle conflittualità familiari su mandato da parte del Tribunale civile, presa in carico dei minori a rischio su mandato del Tribunale e/o Procura dei Minori. Proprio lunedì (due giorni prima dell’uscita dell’articolo in questione), infatti, il competente Settore Comunale 8° Servizi Sociali ha adottato il provvedimento per l’affidamento del servizio alla Cooperativa individuata. Oggi, invece, è stata richiesta l’esecuzione anticipata del servizio, con decorrenza da domani 5 maggio 2022. Tutto è stato fatto nel rispetto dei tempi che richiede una pubblica amministrazione che non possono in alcun modo essere forzati e che seguono precise logiche.

Preciso ancora che questa Amministrazione ha fatto tutto il possibile per risolvere quanto prima il disagio creato dal periodo di vacatio del predetto servizio che si è concluso a fine marzo, determinando, appunto, un periodo di pausa di poco più di un mese. La sospensione del servizio che, è stata dovuta all’esaurimento delle risorse stanziate anche in considerazione delle numerose richieste non prevedibili pervenute da parte degli organi giudiziari, è stata anche oggetto di apposita comunicazione del 31/03/2022, a mia firma, diretta al Tribunale per i Minorenni di Trapani e a quello di Palermo, con la quale ho specificato che tale servizio sarebbe stato attivato prima possibile.

Il Comune si è infatti immediatamente attivato per il ripristino del servizio. Andando con ordine, nelle more dell’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024 in cui saranno allocate da parte dell’Amministrazione comunale adeguate somme per il servizio in questione, si è proceduto con urgenza in data 11/04/2022 ad attivare le procedure per l’affidamento del servizio per un periodo limitato, per superare le criticità derivanti dalla sospensione del servizio.

Il servizio, che è esternalizzato ad operatori qualificati proprio al fine di fornire risposte adeguate all’utenza, non essendo sufficienti, fra l’altro, in termini numerici gli assistenti sociali interni al Comune, mira a costruire un ambito finalizzato a facilitare il riavvicinamento relazionale ed emotivo fra i genitori o adulti di riferimento e i figli che hanno subito, o hanno in corso, un’interruzione del rapporto, determinata da dinamiche gravemente conflittuali interne al nucleo familiare.

Ai fini di una corretta informazione, preciso infine che il Centro “Peppino Impastato” non è una palestra ma un Centro Sociale Polifunzionale.

Carmela Daidone
Assessore ai Servizi Sociali Erice



Repliche | 2022-05-17 06:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Una terza replica dell'avvocato Cardinale 

Gentile direttore di Tp24,  Fino ad oggi C.ta Redazione non ha fornito alcun chiarimento sulla condotta del sig. Morici, essendosi limitata ad una generica ed immotivata contrapposizione alle affermazioni dello scrivente. Ne consegue che non...