×
 
 
22/09/2022 06:00:00

Marsala, presentato il nuovo progetto di pesca del tonno con il Palangaro

Un nuovo progetto di produzione e commercializzazione del Tonno che coinvolge l’Organizzazione dei Produttori della Pesca del Tonno con il sistema Palangaro di Marsala che conta la più grande flotta della Sicilia e dell'intero territorio nazionale, è stato presentato ieri mattina al Complesso Monumentale San Pietro. L’iniziativa è realizzata con il Patrocinio dell’Unione Europea, del Ministero delle Politiche Agricole, alimentari, forestali e del Turismo, del Fondo Europeo per gli affari marittimi e la Pesca.

Il progetto è stato presentato da Natale Amoroso, imprenditore ittico ed esperto del settore, dalla biologa Simona Valenza che ha parlato delle caratteristiche nutrizionali e delle proprietà del tonno e del pescespada. Presente il comandante Uccio Tramati, memoria storica e rappresentante della marineria e degli armatori marsalesi che ha rilevato come con la sostenibilità e il ripopolamento ittico si possono creare le giuste condizioni per garantire negli anni una adeguata risorsa di pesca. All’incontro, per la Guardia Costiera di Marsala, ha partecipato il vice comandante Salvatore Toucro.

Presente per l'amministrazione comunale l’Assessore allo Sviluppo Economico e Turismo, Oreste Alagna:Quello presentato oggi è un esempio concreto di come si possa fare sistema, per valorizzare la qualità dei nostri prodotti ittici e avere maggiore forza contrattuale rispetto alla domanda nella loro commercializzazione – afferma l’Assessore Alagna. Questo vale tanto più in uno dei comparti più importanti della nostra regione, quello della pesca, che più di altri sta soffrendo per la crisi energetica e la concorrenza selvaggia dei prodotti extracomunitari. Apprezziamo, inoltre, lo sforzo delle nostre marinerie che unendosi e agendo come organizzazione di produttori possono fare sentire maggiormente la loro voce a livello europeo, nazionale e regionale. Quello che occorre nell’immediato è una adeguata regolamentazione che garantisca il futuro di questo importante mestiere in cui la marineria marsalese ha avuto da sempre un ruolo importante”.

Il comandante Uccio Tramati - "Dobbiamo tutti impegnarci affinché i futuri governanti conoscano la nostra realtà. Il palangaro è un sistema unico al mondo. Il nostro progetto ha l'unico obiettivo di valorizzare il tonno e il pesce spada - le parole di Uccio Tramati - . Oggi i pescatori vivono una situazione drammatica e non possiamo più permettere che una volta pescato si butti in mare per il limite delle quote. Dobbiamo indirizzare le istituzioni verso la giusta realtà e affinché ci sia una regolamentazione seria del comparto. Oggi migliaia di tonnellate di tonno rimangono in mare e noi lo dobbiamo portare a casa quello pescato e non lasciarlo morire. Non possiamo più consentire che 300 imbarcazioni non siano autorizzate alla pesca del tonno".

Il progetto della pesca del tonno al Palangaro - A spiegare, come dicevamo, il progetto, Natale Amoroso, esperto di economia del settore ittico che ha dato anche alcuni numeri della marineria marsalese, formata oggi da 18 imprese e ben 20 pescherecci in totale, (erano più di 50 un tempo) e ai quali viene assegnata una quota totale di tonno di 183,50 tonnellate. Il progetto attuato in base al bando europeo della Misura 5.66 Feamp è stato approvato il 23 dicembre del 2021 e prevede interventi per promuovere e incentivare la competitività della filiera del Tonno; migliorare le diverse fasi della filiera; perseguire le finalità di garantire una maggiore trasparenza e tracciabilità delle catture, che impattano positivamente sulla qualità dei prodotti.

Le fasi del progetto prevedono: la realizzazione di un logo, che dovrà rappresentare la città e il tonno; un nuovo sito web interattivo, sito ufficiale del progetto; un video spot per tv e canali social; una campagna di comunicazione istituzionale e una campagna di comunicazione per i social con le pagine dedicate su facebook e instagram; infine verrà realizzato un ricettario e un calendario sulla stagionalità. Il momento più importante sarà quello che vedrà l'organizzazione degli eventi con le scuole (istituti alberghieri), sono stati già individuati quelli di Erice, Marsala e Castelvetrano e le serate dedicate ai consumatori. Saranno otto serate con show cooking che coinvolgeranno i ristoranti.
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1664527434-istituzionale-ottobre.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1663836639-sf26.gif
<