Quantcast
×
 
 
21/04/2024 15:08:00

E' morto Vincenzo Agostino, il papà dell'agente Nino ucciso insieme alla moglie

Alla fine se n'è andato senza mai più togliere quella lunga barba bianca. Vincenzo Agostino non c'è più, ha lottato quasi trentacinque anni, ogni giorno, da quando l'8 agosto 1989 fu ucciso in un agguato il figlio Nino, agente di polizia, ucciso da Cosa nostra insieme alla moglie Ida Castelluccio, che attendeva un bimbo da pochi mesi. 

Agostino, nato il 22 marzo 1937, era il papa' coraggio e quella barba bianca era il simbolo della sua resistenza e della lotta per la verità, che alla fine non è stata raggiunta.

Vincenzo Agostino non si è mai rassegnato alla morte del figlio e della nuora e aveva da subito denunciato i tentativi di depistaggio legati al duplice omicidio.

Aveva detto che "non avrebbe piu' tagliato la barba" fino a quando non sarebbe emersa la verita' sui mandanti del duplice omicidio, sui silenzi e soprattutto sui depistaggi alle indagini. Ha continuato a combattere per il figlio anche dopo la morte di sua moglie, Augusta Schiera, avvenuta a febbraio del 2019.