I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK
11/01/2017 15:50:00

Sorpresa di "Erice che vogliamo": "Abbiamo un nostro candidato Sindaco"

 Erice 2017, rischia di saltare il banco nel centrosinistra. Nonostante il Pd abbia convocato le primarie per il 22 Gennaio, primarie alle quali partecipano ben due assessori della Giunta del Sindaco uscente Giacomo Tranchida, il movimento del Sindaco, Erice che vogliamo, ha annunciato che presenterà un proprio candidato: l'assessore Gianni Mauro. Quindi in pratica al momento nella Giunta Tranchida ci sono tre assessori che aspirano a succedere al primo cittadino. La scelta del movimento è anomala e carica di conseguenze. E' infatti il movimento del Sindaco, che appoggia però ufficialmente per le primarie la sua vice Daniela Toscana. Perchè allora candida Mauro? Forse perché Franco Todaro è dato per vincente e vuole le mani libere per il voto? Erice che vogliamo inoltre chiede al Pd le primarie di coalizione. E quelle del Pd che fine faranno? Nel frattempo gira anche un'altra voce: e cioè che Tranchida abbia pronta un'altra mossa a sorpresa, e sia pronto a candidarsi a Sindaco di Trapani...

Scrivono quelli di Erice che vogliamo: “Solleciteremo ancora in questi giorni, con lo spirito di lealtà che ci contraddistingue , un incontro con i vertici comunali del Pd, nostro primo alleato politico oltre ai movimenti e associazioni, e con i loro candidati sindaci alle primarie, per insieme calendarizzare date, modalità di svolgimento e dettagli delle primarie di coalizione, al fine di individuare la figura migliore che dovrà rappresentare i cittadini ericini per la prossima legislatura”. La candidatura di Mauro -assessore, portavoce e co-fondatore del movimento – è frutto di una riflessione che ha coinvolto lo stato maggiore del movimento: il sindaco Giacomo Tranchida, il presidente del consiglio comunale Ninni Romano, l’assessore Angelo Catalano ed i consiglieri Paolo Genco, Pino Agliastro, Peppe Spagnolo, Pippo Martinez e Antonino Ingrasciotta.

 


Ti potrebbe interessare anche:

comments powered by Disqus