Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/09/2017 06:00:00

Annamaria Angileri: "Scuole a Marsala, ecco gli interventi. Pd e Giunta, stiamo lavorando"

 Annamaria Angileri, assessore a Marsala con deleghe alla Pubblica istruzione, Edilizia scolastica, Pari opportunità, Politiche giovanili, Progetti ed eventi formativi. E allora, come va?

Bene, siamo ripartiti, con grande impegno e lavoro organizzativo per far sì che tutte quelle criticità che ci sono nei vari plessi, ricordiamo che sono cinquanta in città, possano essere risolte. Tutto questo con i soli fondi comunali è impossibile realizzarlo, motivo per cui abbiamo messo in piedi una progettualità che miri a fare degli investimenti precisi dentro le istituzioni scolastiche, primo tra tutti è il bando PON, emanato dal Ministero, che permetterà di fruire fino a circa 2 milioni di euro di finanziamento per il Comune di Marsala. Stiamo elaborando una serie di scalette per evidenziare le priorità delle scuole marsalesi.

Quali sono le scuole del territorio cittadino che presentano le maggiori criticità di intervento urgente?

Sono gli istituti antichi nel tempo e gli interventi devono essere costanti. Abbiamo dato il compito all'ufficio tecnico di verificare lo stato degli edifici a cominciare dai soffitti ai contro soffitti. Ma ci sono tutta una serie di attrattività degli edifici scolastici come le palestre, campi sportivi, il verde, che sono aspetti importanti perchè perseguiamo il vivere bene all'interno delle scuole. Ci sono ancora scuole che hanno bisogno di determinate certificazioni e su questo stiamo lavorando. Ecco perchè il Ministero ha emanato questo bando che ha come primo asse proprio quello di sistemare tutta l'impiantistica e la messa a terra dell'impianto elettrico. Sono passaggi necessari affinchè le scuole possano ottenere tutte le certificazioni. In Italia questo è un problema complessivo, a Marsala non è semplice tenere tutto a posto in cinquanta plessi.

E' rientrato il problema dell'anno scorso della scuola nella quale si erano staccati dei calcinacci dal soffitto?

Abbiamo dato una direttiva precisa all'ufficio tecnico che è quella di controllare tutti i soffitti delle scuole, peraltro cosa molto banale da fare. Poi l'imprevedibile è un'altra cosa. Noi ce la mettiamo tutta.

E per la situazione del verde pubblico nelle scuole che succede?

Noi eroghiamo dei fondi  per l' autonomia scolastica e sono compresi anche per il decoro. I dirigenti ci dicono che non sono sufficienti ma ci sono altri strumenti, proverò a trattare meglio la cosa. Si pensava di fare un bando assegnando ad una ditta esterna la pulizia del verde delle scuole, con un budget determinato. E' una buona idea, spesso i fondi che finiscono nel calderone dell'autonomia non vengono utilizzati per questo motivo, penso che il decoro dell'ambiente scolastico sia importante.

Era prevista l'abolizione di Marsala Schola, poi la delibera arriva in consiglio e viene bocciata. Che cosa è successo?

In verità penso che in consiglio comunale quella delibera sia arrivata in maniera repentina per essere analizzata bene.  Qualcuno ha addotto come idea base che i servizi in questo modo funzionassero meglio piuttosto che centralizzandoli. Io non credo sia così perchè la razionalizzazione del personale è importante, in questo modo abbiamo un bilancio in più. Tra l'altro la direzione nazionale è proprio quella di eliminare tutti gli enti satelliti che comportano un aggravio di spesa e perdita di risorse umane che potrebbero essere centralizzate. Oramai è fatta, il consiglio comunale ha scelto e noi ci attrezzeremo di conseguenza.

Angileri, quando si succede al precedente Assessore, nella scorsa sindacatura la delega era di Eleonora Lo Curto, si innesca il meccanismo del portare avanti lavori che sono stati impiattati dal precedente amministratore....

E' vero, l'ho ammesso con grande franchezza. Abbiamo trovato una serie di progetti nel cassetto che andavano realizzati. Onore e merito alla precedente amministrazione per averli presentati, onore e merito a questa amministrazione per averli portati avanti. Su quel solco virtuoso stiamo presentando, entro il 30 novembre, una serie di progetti che serviranno a riqualificare i plessi scolastici.

Ha visto il progetto “No compiti a casa”? Da dirigente scolastica che ne pensa?

Si, ho seguito e rientra nella cosiddetta didattica innovativa e dei tanti strumenti che si stanno mettendo in campo. Penso che possa riuscire, sono per l'innovazione che abbia senso. Per esempio per il Liceo breve, della durata di 4 anni, molti licei europei hanno già adottato questa tempistica. Non significherebbe fare ore in meno ma concentrarle nei 4 anni impegnandosi sulla didattica laboratoriale. La didattica del fare è importante, le vecchie lezioni frontali non funzionano più, i ragazzi vanno incoraggiati, spesso sollecitandoli anche ad accendere il tablet.

Come si sta in Giunta per ora? Larghi, no? Mancano empre due assessori.

Direi stretti. Quando facciamo Giunta non ci possiamo assentare.

Ci sono anche due postazioni vacanti...

So che il sindaco ci sta lavorando.

Questa solfa degli assessori non è più finita. Adesso il PSI chiede l'azzeramento della Giunta e rivendicano il ruolo di vice sindaco. Lei si farebbe azzerare?

Io sono lì perchè il PD ha creduto nel lavoro che ho fatto per le primarie, ricordo che ho preso il 36% delle preferenze. Un certo peso politico ho dimostrato di averlo. Riguardo alle postazioni che gli altri rivendicano sarà il sindaco a decidere, c'è un tavolo aperto. Io non ho nemmeno chiesto, ritengo che non sia opportuno interferire in decisioni che riguardano il sindaco.

E riguardano anche la segretaria del circolo del PD di Marsala, Antonella Milazzo....

Penso che ci stia lavorando anche la Milazzo. So che si sentono spesso con il sindaco.

E quando finiranno di ascoltarsi?

Pensavo che la situazione fosse in dirittura d'arrivo....

Quindi prima delle Regionali?

Non lo so, non mettetemi in difficoltà. Penso che lo stallo stia per essere superato.

E' legato lo stallo al bilancio che è fermo di suo in consiglio comunale?

Non lo so, io sono stata in commissione ma abbiamo parlato di edilizia scolastica e di aspetti tecnici. Non abbiamo parlato di politica. Ognuno ha il suo ruolo, non interferisco.

Che è un modo per tenersi fuori dalle polemiche...

Spero che si risolva tutto presto per la serenità del consiglio comunale e dell'Amministrazione, affinchè si possa tornare a lavorare insieme.

Poco prima dell'estate, ai nostri microfoni, Antonella Milazzo ci disse che bisognava ritrovare l'entusiasmo dopo l'inaugurazione di Palazzo Grignani e del Monumento ai Mille. Oggi quel clima si è perso?

Penso che l'Amministrazione l'entusiasmo non lo abbia mai perso. Il sindaco lavora tantissimo, penso che la segretaria del partitosi riferisca alla scollatura che si è creata tra la cittadinanza e l'Amministrazione. Ha ragione, bisogna lavorare. La democrazia è fatta di ascolto e di tessiture. Bisogna ricucire sia con la città che con il consiglio comunale. Abbiamo, ognuno per le proprie deleghe, un report pronto di tutto quello che abbiamo fatto e presto lo presenteremo ai cittadini.

Come faceva Giulia Adamo.

E' giusto, è corretto. Noi siamo andati dai cittadini a chiedere il voto ora dobbiamo ritornare da loro spiegando cosa abbiamo fatto e cosa no.

E i cittadini vi diranno: luce, spazzatura, strade...

Indubbiamente ci sono delle criticità. Ma la buona volontà e la professionalità con cui ha lavorato questa Amministrazione non può essere messa in dubbio.

Come vede le prossime elezioni regionali? Perchè il Pd non candida nessuno a Marsala?

Io non sono candidata. Finora non mi ha cercato nessuno ma essendo un amministratore sono incompatibile, lo dice la legge. Mi pare difficile che non ci sia nessun candidato di Marsala.

Come vive la cosa che sua figlia, Anna Grassellino, nominata da Renzi Responsabile Dipartimento Italiani all'Estero, adesso conta più di Lei dentro al PD?

Sono felice, Anna si avvale anche del nostro supporto. Se lo è guadagnato con il merito.

A novembre il PD può vincere?

E' una sfida, una battaglia. Speriamo che la sinistra si riunisca e prevalga il buon senso. Micari è una persona di altissimo profilo.

 


Ti potrebbe interessare anche: