10/11/2009 12:46:00

Punteruolo: 200 euro per ogni pianta estirpata

 

Considerando che il progetto di legge prevede un contributo forfettario di 200 euro per l’abbattimento di ogni singola pianta, chiunque potrà ricevere un consistente stipendio, alla faccia della disoccupazione siciliana. Tra Palermo e dintorni, ovvero nei paesi limitrofi, ci sono diverse palme già colpite dal punteruolo rosso, e questo potrebbe portare i disoccupati a fare la fila per l’abbattimento delle piante già malate, sia nelle zone di nuova infestazione che in quelle confinanti, dove ormai l’insetto si è insediato. Facendo dei calcoli, il guadagno potrebbe essere di ben 1000 euro netti per cinque palme malate.

L’assessore Cimino ha spiegato che “ad oggi, in tutto il territorio regionale, risultano oltre 5.500 palme infestate dall’insetto e non ancora abbattute. E’ necessario limitare la presenza del Punteruolo preservando le aree rimaste indenni e intervenire, sulla base delle competenze dell’assessorato, con un’attività di controllo durante l’estirpazione”.

Potranno beneficiare del contributo gli enti locali e cittadini privati. L’aiuto economico sarà erogato dopo l’abbattimento e lo smaltimento delle piante, previo accertamento degli uffici regionali preposti al controllo. Sarà l’Azienda Foreste demaniali a liquidare direttamente le ditte accreditate allo svolgimento degli interventi dal servizio Fitosanitario della Regione e i comuni, qualora l’estirpazione venga fatta con mezzi e personale propri.