26/03/2010 09:50:39

Consiglio provinciale: chiesto il rinvio di un anno del riordino della Scuola Secondaria

della Conferenza dei Capigruppo, con cui si chiede al Presidente della Regione Sicilia, all’Assessore Regionale alla P.I. ed al 100_1741.JPGDirettore dell’Ufficio Scolastico Regionale, il rinvio, in virtù dell’autonomia della Regione Siciliana, del riordino della scuola secondaria superiore all’anno scolastico 2011-2012, nonché l’apertura di un confronto con gli attori locali che possano contribuire alla elaborazione della programmazione di una offerta formativa in linea con le esigenze del territorio trapanese.

Premesso che nell’anno scolastico 2010-2011 si prevede l’attuazione dei regolamenti per il riordino della scuola secondaria di secondo grado, l’ordine del giorno motiva la superiore richiesta di rinvio con il fatto che la confluenza degli indirizzi delle scuole secondarie superiori è stata effettuata in maniera autonoma ed automatica, attraverso un piano che non ha lasciato spazio all’intervento degli operatori nel campo della scuola del nostro territorio; che la concertazione dei piani dell’offerta formativa con il territorio non è stata realizzata; che la Provincia Regionale di Trapani non è stata coinvolta nella definizione del piano scolastico provinciale; che nelle scuole secondarie della provincia di Trapani si registra un totale disorientamento e, al tempo stesso, emergono notevoli squilibri nell’attuazione degli indirizzi; che il nostro territorio risulta, sulla base dei dati attuali, decisamente penalizzato rispetto agli indirizzi proposti; che solo con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale i decreti sul riordino della scuola secondaria superiore possono considerarsi definitivi e, quindi, attuabili, cosa che a tutt’oggi non è ancora avvenuta.

Il documento, sottoscritto da tutti i gruppi politici, oltre che al Presidente della Regione, all’Assessore Regionale alla P.I. ed al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, sarà immediatamente trasmesso, su proposta del capogruppo del PD, Salvatore Daidone, anche ai Parlamentari regionali della nostra provincia ed ai Presidenti degli altri Consigli Provinciali della Sicilia.

Dopo l’approvazione del predetto ordine del giorno, la riunione del Consiglio Provinciale è proseguita con il prelievo del punto concernente la modifica del regolamento per la concessione di contributi ad associazioni ambientaliste, organizzazioni di volontariato, società o enti operanti nel campo della protezione ambientale e della tutela del patrimonio naturale, approvato con deliberazione n.53/C del 21 giugno 1995. Il prelievo è stato approvato con i soli voti (14) dei Consiglieri della maggioranza perché i rappresentanti dei gruppi di opposizione non hanno partecipato alla votazione. Il successivo dibattito è stato poi caratterizzato dalle richieste di alcuni chiarimenti avanzate soprattutto dai Consiglieri Salvatore Daidone e Giuseppe Ortisi. Quest’ultimo, in particolare, ha presentato un emendamento finalizzato a cassare ogni riferimento alle Associazioni Venatorie introdotte invece dal nuovo regolamento. Sulla opportunità o meno di inserire tali Associazioni nel nuovo regolamento si è aperta una querelle sulla quale si sono arenati i lavori d’Aula che alla, alla fine, sono stati aggiornati a lunedì prossimo, mentre si ricorda che domani pomeriggio è in programma la riunione straordinaria ed aperta sul tema: “Ferrovia dimenticata”: criticità del sistema di trasporto ferroviario dell’anello provinciale “Trapani via Milo – Alcamo diramazione – Castelvetrano – Mazara del Vallo – Marsala – Trapani”.