28/04/2011 13:39:34

200.000 euro i danni per il nubifragio a Castellammare

Secondo il dirigente del settore Lavori Pubblici dell’ufficio Tecnico comunale, ingegnere Simone Cusumano, un primo intervento per permettere di raggiungere le abitazioni isolate ed il transito dei veicoli, avrà un costo di circa ventimila euro. L’ufficio tecnico comunale precisa di essere “ancora nella fase di stima dei danni”. Gli edifici e le strade colpite dal nubifragio su cui intervenire, in attesa di eventuali altre segnalazioni, sono: edificio comunale “Papirolandia” (località Guidaloca), strada Pilato, Strada del Re, Strada Rocche Rosse, Strada Via Mazzarella (Località Scopello), Strada Castello di Baida, Strada Comunale n. 7, strada Comunale n. 8, strada alternativa di Balata Di Baida, strada di accesso alla torre Bennistra. Dopo il sopralluogo sul territorio colpito dall’evento calamitoso i tecnici hanno riscontrato “diverse situazioni di pericolo e problemi quali strade chiuse al transito a causa di smottamenti e piccole frane, case isolate, non raggiungibili se non con mezzi adeguati, tombini otturati dai detriti riversatisi sulle sedi stradali”. In particolare le abbondanti precipitazioni “hanno provocato la rottura degli argini del fiume Guidaloca che, straripando, ha colpito con la sua furia un camping posto nelle sue vicinanze, trasportando roulotte, alberi e mettendo in serio pericolo le persone che campeggiavano al suo interno, tratte in salvo dall’intervento dei Vigili del Fuoco- si legge nella relazione inviata al sindaco Marzio Bresciani dall’ufficio tecnico comunale-. E’ stato attivato il servizio di protezione civile, facendo intervenire una ditta dotata di mezzi meccanici che si è occupata, come primo intervento, di aiutare i Vigili del Fuoco all’interno del camping e, successivamente, ha provveduto a opere di sfangamento sulle strade segnalate da quest’ufficio, per permettere il transito veicolare”.