05/11/2011 09:15:52

10 anni per Salvatore Messina Denaro, fratello di Matteo

La sentenza e' stata emessa, in abbreviato, dal gup di Palermo Lorenzo Matassa. A 8 anni, sempre per mafia, e' stato condannato Giovanni Craparotta, a 4 Matteo Filardo, che era imputato di estorsione, a due anni e sei mesi Matteo Filardo, accusato di fittizia intestazione di beni aggravata dall'avere agevolato la mafia.

I quattro condannati erano stati arrestati nell'ambito dell'operazione Golem 2. Per gli altri imputati, invece, tra cui proprio Matteo Messina Denaro, si procede con il rito ordinario davanti al Tribunale di Marsala, e il processo è appena cominciato.

Il processo era iniziato a Palermo che, su istanza delle difese, si è dichiarato territorialmente incompetente.
Imputati, assieme al boss latitante, sono Maurizio Arimondi, Calogero Cangemi, Lorenzo Catalanotto, Tonino Catania, Giovanni Filardo, Leonardo Ippolito, Marco Manzo, Antonino Marotta, Nicolò Nicolosi, Vincenzo Panicola, Giovanni Risalvato, Filippo Sammartano e Giovanni Stallone, che devono rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di società e valori, estorsione, danneggiamento e favoreggiamento personale.

Tredici le parti civili: Perrone Costruzioni, Clemenza Nicola, Associazione Addipizzo, Fai Associazione Antiracket italiana, Comuni di Castelvetrano e Campobello di Mazara, Confindustria Trapani, Partito democratico, Provincia di Trapani, associazioni antiracket di Marsala e Trapani, associazione «Io non pago il pizzo e tu?» e Centro Pio La Torre.

Salvatore Sciacca, invece, ha chiesto di patteggiare la pena ed è stato condannato a due anni di carcere.