11/07/2014 06:30:00

Ospedale di Marsala. Adamo attacca: "Dall'Asp comportamento irriguardoso. Ora i fatti"

Nervi sempre più tesi tra il sindaco di Marsala, Giulia Adamo, e l’Asp di Trapani guidata dal dirigente Fabrizio De Nicola. Botta e risposta infuocato sulla situazione dell’ospedale Paolo Borsellino di Marsala. Il sindaco Adamo aveva scritto all’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, e all’Asp partendo dalla chiusura temporanea del servizio di oncologia al nosocomio marsalese. Più tutta una serie di carenze. L’Asp, dal canto suo, ha risposto alle contestazioni del sindaco Adamo. Un clima teso, con il sindaco di Marsala che controbatte ancora. E stavolta lo fa con toni più accesi. Parla di comportamento irriguardoso, nell’oggetto della missiva inviata all’Asp. Il sindaco non ci sta. Chiede fatti e non chiacchiere da parte dell’Asp di Trapani, nella nota inviata all’Assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, e al Presidente della Commissione Servizi Sociali e Sanitari dell’Ars, Giuseppe Digiacomo; nonché per conoscenza al dott. Fabrizio De Nicola, direttore generale dell’Asp.
Questa la lettera di Giulia Adamo.


Ho appreso dall’Ufficio Stampa del Comune e dai giornali che il Direttore generale dell’Asp di Trapani ha replicato alla mia lettera del 7 luglio u.s. prot. 56359, tramite nota inviata agli Organi d’Informazione dalla giornalista Barbara Lottero, impiegata dell’Ente sanitario.
Sono davvero sconcertata da un simile comportamento. Mi sarei, infatti, aspettata che il massimo responsabile dell’Asp di Trapani, così come aveva fatto la scrivente, avesse indirizzato la nota al Capo di questa Amministrazione nell’ottica del rispetto che esiste fra Istituzioni.
Ebbene così non è stato. Sto valutando se interessare della questione il Prefetto.
Ciò premesso, mi sembra doveroso nuovamente ribattere a quanto, ancora una volta in maniera strumentale e priva di fatti, ha replicato l’Asp.

Servizio e Ambulatorio di Oncologia: ci viene riferito che le selezioni per la ricerca di personale specialistico è andata a vuoto. Non capacitandomi perché non sia pensato per tempo a questo increscioso gap che si sarebbe verificato, sta di fatto che attualmente quello che la direzione dell’Asp definisce “marginale ambulatorio di Marsala” è stato SOSPESO e cosa ancor più grave che l’Unità operativa di Trapani opera solo con uno specialista: il primario. Il tutto per un’utenza che supera di gran lunga i mille assistiti.

 


“Area di Emergenza e/o Pronto Soccorso: ogni volta si parla dell’arrivo di medici e/o infermieri. E ciò da ben due anni ovvero da quando la scrivente, luglio 2012, durante una conferenza di servizio sollevò il problema. Ebbene la situazione è rimasta tale e quale con pazienti che sono costretti a lunghe attese prima di essere visitate e assistite. Non parliamo poi di astanteria!!! Abbiamo immagini da terzo mondo che saremo in grado di fornire a Vs. specifica richiesta. Vergogna.

Punto di ristoro: anche qui la nostra prima richiesta risale al luglio 2012. Neanche nel Congo Belga vi sono questi tempi per aprire un servizio bar visto, peraltro, che si è già in possesso dei locali ultra idonei. Eppure l’attesa non sembra avere fine.

Unità Operativa di Diabetologia: è stata ed è un fiore all’occhiello dell’Ospedale. Ebbene si è fatto di tutto per castrarla. Al contrario andrebbe rivalutata e potenziata, anche all’interno della divisione di Medicina, considerata anche l’alta incidenza di malati di diabete di tipo 1 e 2 che assiste. Fra questi lo ribadiamo 150 ragazzi con diabete di tipo 1 in cui è stato impiantato apposito micro-infusore; nonché tantissimi soggetti affetti dalla patologia del piede diabetico.

Stroke Unit: si è fatto un gran parlare dell’Istituzione di questo servizio e poi… i risultati sono sotto i riflettori della cronaca. E allora di che servizio stiamo parlando ???

Trasferimenti di professionisti: vero è che ogni professionista ha le sue ambizioni… se poi però non si mettono in grado di ben operare la “fuga” diventa più facile. Su tutti le fughe degli specialisti Mario Galfano (otorinolaringoiatria) e Cesare Gambadoro (neurochirurgia).

Coronarografia ed Emodinamica: le regole valgono solo per la nostra provincia. Perché? Non dimentichiamo che l’emodinamica in provincia è nata a Marsala dove vi è la più alta percentuale di cardiopatici e infartuati. Poi chissà perché venne trasferita a Trapani. Misteri della Sanità.

Tenuta degli spazi esterni e sicurezza: ribadiamo che il giorno della festività di San Giovanni Battista al Boeo, ovvero il 24 giugno u.s., un incendio sviluppatosi nell’area attigua all’ospedale ha interessato le aree a verde del Presidio piene di sterpaglie e non adeguatamente curate. Il tutto con grave pericolo per quanti si trovavano ricoverati. Una situazione deprecabile, evidenziata anche dai Vigili del Fuoco. Questo stato di cose ci ha portato a elevare apposita contravvenzione per inosservanza delle ordinanza a mia firma (n. 356 del 25.9.2014) per il rispetto del decoro urbano e della sicurezza pubblica.

Come si evince dalla nota a firma della Lottero solo parole da parte dell’Asp di Trapani e non certo fatti. Smettiamola. Cerchiamo di essere seri. Se si deve mantenere l’ospedale Borsellino in serie Z che lo si dica espressamente. Se invece lo si vuole migliorare che si facciano, e presto, fatti e son solo vuote parole come è stato dal 2012 ad oggi: 24 mesi di attesa per non ottenere nulla credo farebbero arrabbiare chiunque.

 



Medicina e Chirurgia | 2021-09-16 08:59:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Perchè rivolgersi ad un dermatologo

Curare la propria pelle significa prendersi cura di sé, pertanto, rivolgersi ad uno specialista è estremamente indispensabile, perché le informazioni ottenibili con la Consulenza dermatologica: - sono in grado di individuare...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1631631187-nuovo-dacia-duster-settembre.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631524102-settembre.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631607232-glocalsud.gif
<