20/02/2016 06:30:00

Finanziaria all'Ars, si cerca di salvare Fardelliana e Polo Didattico. Lunedì in aula

 Il deputato regionale Nino Oddo ripresenterà in aula gli emendamenti a favore dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, della Biblioteca Fardelliana, del Consorzio Universitario di Trapani, dei Consorzi di Bonifica e dell'Universita' che, nei giorni scorsi, non avevano ricevuto accoglimento da parte della commissione bilancio dell’Ars. Lo ha annunciato questa mattina intervenendo nel dibattito generale sulla Legge Finanziaria. “Il ruolo sociale e la storia dei maggiori Enti culturali della città di Trapani non possono essere messi in discussione dalla logica dei tagli” ha dichiarato il deputato trapanese che ha chiesto lo stanziamento di duecento mila euro per la Fardelliana, di quattrocento mila euro per il Consorzio Universitario e di duecento mila euro per il Luglio Musicale.
L’on. Oddo si è inoltre soffermato sulla situazione di profonda crisi che attanaglia i Consorzi di Bonifica. “Se la Regione non reintegra immediatamente i fondi necessari- ha denunciato- la stagione irrigua estiva non partirà”. Proprio per questo, come si ricorderà, nei giorni scorsi aveva presentato un emendamento che stanzia 5 milioni di euro per questi Enti.
L’esponente socialista infine ha analizzato la stato della Università in Sicilia dove “la maggior parte dei Consorzi Universitari rischiano il collasso finanziario" e aggiungendo che "l’assenza da tre anni di corsi di specializzazione post laurea impedisce, di fatto, l’ingresso nel mondo del lavoro dei nostri giovani”. Aspetto già denunciato pubblicamente dall’on. Oddo che si è soffermato sulla necessità di reperire in bilancio somme utili per far ripartire i corsi di specializzazione e le borse per i laureati dell’area non medica (biologi, farmacisti, veterinari, psicologi, chimici, fisici).
Al termine dell'intervento dell'on. Oddo, ha preso la parola, a nome del Governo Regionale, l'assessore regionale al bilancio Alessandro Baccei che ha manifestato la disponibilità del Governo a valutare positivamente le proposte e gli emendanti del deputato trapanese.

Seduta rinviata a lunedì prossimo, alle 16, a Palazzo dei Normanni, per la discussione della Finanziaria della Sicilia. All’Ars si è conclusa la discussione generale con la replica agli interventi dell’assessore Alessandro Baccei. “Il lavoro in Commissione è sempre faticoso – ha detto Baccei – e devo dire che durante la settimana di esame la Finanziaria ha visto un miglioramento anche attraverso il dialogo con le forze di opposizione”. L’assessore all’Economia al termine degli interventi della discussione generale sulla manovra in Aula, a Palazzo dei Normanni, ha quindi aggiunto: “Io stesso ho messo dei punti fermi su alcuni temi e la commissione li ha rispettati. Ho favorito la discussione e bene accettato le norme che sono state introdotte”. “Si tratta di una finanziaria equilibrata che spero venga ancora migliorata nel corso della discussione fermo restando quei punti fermi che devono restare tali”, ha concluso Baccei.

“Questa Finanziaria – la replica contenuta nella relazione della minoranza affidata al deputato di Forza Italia Riccardo Savona - è la peggiore degli ultimi anni. Ha condannato la Sicilia all’arretratezza. Reggono i saldi di bilancio, ma manca la parte dello sviluppo. Quello che si è creato, lo si è fatto in commissione bilancio. Non c’è stata una sola iniziativa del governo che portasse una novità”.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438660-audi-incentivi-ecobonus.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596442250-climatizzatore-ago-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif