16/03/2016 14:15:00

Il caso dell'olio tunisino, interviene Turano: "Accordo da modificare"

 “Sostenere gli agricoltori siciliani nella partita sull’importazione dell’olio tunisino che si giocherà nelle prossime settimane a Bruxelles e chiedere, dunque, una modifica degli accordi che consente l’immissione sul mercato comune di 35 mila tonnellate di olio d’uliva tunisino, senza dazio, misura che rischia di avere un impatto devastante sui produttori siciliani”.

E’ la richiesta del capogruppo Udc all’Ars, Mimmo Turano che, stamane, a Roma, ha incontrato il segretario nazionale dell’Udc ed europarlamentare PPE, Lorenzo Cesa. Dopo la decisione del Parlamento europeo – che la scorsa settimana ha dato il via libera al provvedimento -, “è ora di correre ai ripari – spiega Turano – . Siamo a fianco delle migliaia di agricoltori che, la settimana scorsa a Catania, hanno manifestato la loro rabbia. Difendiamo gli interessi dell’agricoltura siciliana e all’Onorevole Cesa ho fatto presente le esigenze e le necessità dei nostri agricoltori e le difficoltà di tutto un comparto che per la Sicilia è vitale”.