29/03/2016 20:00:00

Formazione Superiore, Mazzeo rieletto segretario regionale della Cida

Lo scorso 22 marzo a Palermo, nella sede Federale di Manageritalia, si è insediato il nuovo Consiglio Regionale della Confederazione CIDA Sicilia, la Confederazione Dirigenti e Alte Professionalità. Organismo sindacale che rappresenta unitariamente, a livello istituzionale, dirigenti, quadri e alte professionalità del pubblico e del privato. Il Consiglio Regionale della CIDA Sicilia, composto dai delegati territoriali aderenti delle Federazioni, di cui fanno parte: Maria Grazia Mazzone - Federmanager (industria), Giuseppe Rallo - Manageritalia (commercio), Domenico Mazzeo - Federazione Funzione Pubblica, Renato Passalacqua - CIMO (medici ospedalieri), Nicolò Cipolla - Sindirettivo Banca Centrale e Carmelo Messina (agricoltura e ambiente), ha rieletto Segretario Regionale Domenico Mazzeo. Classe 1953, direttore amministrativo dal 1975, attualmente è in servizio all'Istituto d'Istruzione Superiore "Francesco Redi" di Paternò (CT).

Commissario, Tutor e Esperto nei concorsi riservati della P.I. ed Ispettore per conto dell'Ufficio Scolastico Regionale di Palermo. Dirigente nazionale Anquap e regionale FP-CIDA. Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti di Sicilia, collabora con diverse testate a livello locale, regionale e nazionale della carta stampata, network visivi e on-line.
In considerazione che il segretario Domenico Mazzeo è catanese, la sede operativa e di rappresentanza di Cida Sicilia, sarà attiva a Catania nei locali di Federmanager.

"Ritengo che la promozione e la diffusione di un'adeguata cultura manageriale - esordisce Mazzeo al suo secondo mandato- sia di fondamentale importanza in quanto può essere volano di innovazione dentro le imprese e gli Enti pubblici, migliorandone performance, efficienza e competitività internazionale". "Lavoreremo perché la dirigenza pubblica e il settore dei quadri e delle altre professionalità vengano percepiti come un valore e considerati per il suo ruolo di congiunzione tra società ed istituzioni. Ci impegneremo per salvaguardare il loro status e contrastare i giudizi sommari, promuovendo la cultura del risultato rispetto alla prevalente cultura della procedura".

"La dirigenza pubblica e il settore dei quadri e delle alte professionalità siciliane - continua il Segretario - sono oggetto di attacchi, spesso ingiustificati. Noi ci impegneremo affinché merito e professionalità vengano messi in primo piano". "Nel corso di questo secondo mandato farò il possibile, assieme a tutto il Consiglio Regionale, per portare la voce della Cida in tutte le Istituzioni locali dell'isola per far percepire il valore che possiamo dare ed i risultati che possiamo conseguire. Insieme si vince". Infine, - conclude Mazzeo - mi preme sottolineare che la CIDA Nazionale sta predisponendo una delegazione interfederale che sarà presente il prossimo lunedì 19 aprile al Tavolo tecnico su Alternanza Scuola-Lavoro, a seguito all'incontro avuto lo scorso mercoledì 16 marzo con la Senatrice Francesca Puglisi - Commissione Istruzione del Senato e relatrice del Provvedimento "Buona scuola" per la sottoscrizione di un protocollo nazionale da declinare sul territorio.