13/04/2016 08:00:00

Presentato al Vinitaly l'olio di "Casa Nostra" prodotto dalla comunità Saman

Dalla Saman al Vinitaly per presentare l’olio di "Casa Nostra" prodotto nei terreni confiscati alla mafia. Grazie alla collabrazione tra la comunità fondata dal sociologo e giornalista Mauro Rostagno, ucciso dalla mafia nel 1988 e l’azienda vinicola Allegrini, leader della Valpolicella, verrà prodotto un olio D.O.P. delle Valli Trapanesi, chiamato “Olio di casa nostra”. Un olio prodotto dagli uliveti confiscati e grazie al lavoro dei ragazzi italiani della comunità di recupero e da giovani profughi africani che la stessa comunità ha accolto in questi anni. L’olio è stato presentato alla 50° edizione del Vinitaly che si sta svolgendo in questi gironi a Verona.  “Olio di "casa nostra" per noi vuol dire molto,  - racconta Achille Saletti, presidente di Saman -, perchè in queste terre dove viene prodotto la mafia è presente e potente, e da qui proviene anche Matteo Messina Denaro, il latitante numero uno di Cosa Nostra”.