08/09/2016 10:15:00

Pantelleria, Donnafugata acquista la cantina "Nuova agricoltura"

 La Donnafugata si è aggiudicata l’asta per la vendita della Cantina “Nuova Agricoltura” di Pantelleria indetta dal commissario liquidatore Dottor Domenico Marchica. La Cantina Marsalese che ha pure uno stabilimento in Contrada Kamma a Pantelleria, si è aggiudicata la vendita, senza incanto, dell’intero complesso industriale sito in contrada Barone/Serra di Ghirlanda per una superficie di ha. 01.33.30. Una prima asta del marzo 2015 per una base di quasi 900 mila euro (precisamente 883.871,30) era andata deserta. La seconda asta svoltasi nei giorni scorsi, partente da una base di 612 mila euro, è stata aggiudicata alla Donnafugata per 500 mila euro. Ora si aspettano i tempi tecnici per stipulare l’atto di vendita.
L’intero complesso industriale (Cantina Sociale) sarà trasferito, come recitava il bando, “nello stato di fatto, di diritto, di conservazione e deterioramento, con tutte le pertinenze, servitù tanto attive che passive, se esistenti al momento della vendita, e le eventuali iscrizioni, trascrizioni di pignoramenti, e quant’altro connesso saranno cancellati a spese ed a cura dell’aggiudicatario”. Il prezzo dell’immobile era stato determinato sulla base della stima della perizia, autorizzata dal Servizio Vigilanza Cooperative dell’Assessorato Regionale Attività Produttive. Le offerte dovevano essere indirizzate presso lo studio del Dr. Domenico Marchica Commissario Liquidatore. All’offerta doveva essere allegato un assegno circolare non trasferibile intestato alla Società Cooperativa “Nuova Agricoltura” in L.C.A., pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di deposito cauzionale e spese. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione dovrà avvenire entro sessanta giorni dall’aggiudicazione, a mani del Commissario Liquidatore con assegni circolari intestati “alla Liquidazione Coatta Amministrativa” con detrazione dell’ammontare del deposito cauzionale.