02/10/2016 23:07:00

Fenicottero migratore

Fenicottero migratore

Unico non sei nelle tua specie,
a elevata mobilità sottostai,
all’interno delle stagioni o fra esse,
per zone ampie mediterranee emigri.

Per svernare e nidificare
le tue ampie ali distendi.
Nobile appari con il rosa piumaggio
e con il signorile portamento.

Nella corsa verso lidi diversi
ti distendi con bramosia,
di sconosciuto e alimento succulento,
di alghe e molluschi ti nutri.

Ad alcuno resoconto non dai,
ai luoghi di nascita non soggiaci,
la tua autonomia a meno fa
di un libero permesso di nazionalità.

Emblema sei degli umani migratori:
con dignità cercano altrove,
memori che simili agli altri sono,
poiché il diritto della terra possedere
a ciascun abitante conviene.

 

Erice, 02 ottobre 2016

(Salvatore Agueci)