15/06/2017 04:00:00

Minniti in Commissione antimafia: “Terra bruciata attorno a Messina Denaro”

La strategia è fare terra bruciata intorno alla figura di Matteo Messina Denaro”, per questo è stato creato “un gruppo di lavoro dedicato solo alla sua cattura. Quando questo avverrà, sarà un giorno importante per la democrazia italiana”. Lo ha sottolineato, in audizione davanti alla Commissione antimafia, il ministro dell’Interno Marco Minniti.

Cosa nostra ha in questo momento una “difficoltà a costruire il proprio gruppo dirigente”, per questo “alcune figure storiche, che sono o sono state in carcere, possono riprendere il proprio ruolo”.

La mafia dimostra “una fragilità nella sua capacità di rappresentanza e leadership”, ha sottolineato il ministro, e “mantiene un profilo di inabissamento, che è una scelta strategica dopo l’esposizione nella fase dello stragismo ma anche una costrizione derivante dall’iniziativa forte di contrasto da parte dello Stato”.

“L’obiettivo che si deve dare il Paese non deve essere in alcun modo il contenimento delle mafie ma la loro sconfitta”.

“Nei giorni scorsi abbiamo ricordato i 25 anni della strage di Capaci.Giovanni Falcone per primo mise in campo questo impegno. In questi 25 anni abbiamo fatto un passo avanti – ha detto il ministro – Quando Falcone richiamava il tema della sconfitta delle mafie invocava un principio irrinunciabile. Dopo 25 anni non solo è rimasto tale ma è un
obiettivo, difficile e molto impegnativo. Il nostro sforzo- ha assicurato Minniti – è di perseguirlo con grande impegno e speriamo anche con efficacia”.  



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600803520-audi-set.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1599840395-amministrative-2020-consigliere.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600176438-settembre-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600701005-amministrative-2020-consigliere.jpg