Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
12/01/2018 06:30:00

Ecco i redditi, i beni e quanto hanno guadagnato sindaco e assessori di Petrosino

Continua sulle pagine di Tp24.it l’operazione trasparenza, pubblicando i redditi e le proprietà degli amministratori pubblici. Da quando il decreto del garante della privacy ha dato il via libera alla pubblicazione, stabilendo che in democrazia la trasparenza viene prima del diritto alla riservatezza dei dati privati, è possibile sapere quanto guadagnano sindaci, assessori, consiglieri comunali che sono obbligati per legge a dichiarare pubblicamente i loro redditi, gli incarichi in altri enti pubblici, le partecipazioni in società private, le proprietà di beni immobili e mobili, ed eventuali azioni finanziarie e investimenti in Borsa.
Oggi tocca a Petrosino. Ecco quanto hanno guadagnato e cosa hanno dichiarato sindaco e assessori del piccolo comune tra Marsala e Mazara.
Il sindaco Gaspare Giacalone, in carica dal 2012, ha dichiarato un reddito di 30.802 euro. I redditi e le proprietà si riferiscono all’anno d’imposta 2016. Nella dichiarazione patrimoniale di Giacalone figurano anche le piene proprietà di cinque terreni a Petrosino e di un’auto Toyota Verso. Nei prospetti pubblicati, secondo la legge sulla trasparenza amministrativa, figurano anche le indennità di carica che ogni amministratore percepisce nel corso dell’anno. L’indennità del sindaco Giacalone è stata complessivamente di 33.234,51 euro.
Il vice sindaco Marcella Pellegrino ha dichiarato un reddito di 17.556 euro. Pellegrino è anche proprietaria di un immobile, adibito ad abitazione, a Petrosino. La sua indennità di carica, per l’anno 2016 è stata di 16.872 euro. 

L’assessore Federica Cappello è proprietaria al 50% di una abitazione a Marsala e di una Lancia Y. La sua indennità complessiva per la carica pubblica, nel 2016, è di 13.804,80 euro. Il reddito dell’assessore Cappello ammonta complessivamente a 13.804 euro.
L’assessore all’urbanistica e lavori pubblici Rocco Ingianni ha dichiarato di essere proprietario al 100% di due immobili adibiti ad ufficio a Marsala, e di aver avuto in comodato d’uso fino all’agosto 2016 un terreno a Mazara del Vallo. Tra le sue proprietà figura anche una Alfa Romeo GT, ed è titolare di un’impresa agricola che porta il suo stesso nome. Nel 2016 ha percepito un’indennità complessiva di carica di 13.804,80 euro. Inoltre è stato consigliere dell’Ordine degli ingegneri di Trapani, per cui ha ottenuto un rimborso spese di 1.031 euro. Il suo reddito complessivo è di 45.240 euro.
Infine l’assessore Vito Maurizio Culicchia, l’unica novità della Giunta Giacalone bis. Culicchia è proprietario al 100% di un immobile a Marsala, e al 25% (il 75% è della moglie) di un altro immobile sempre a Marsala. La legge prevede che vengano dichiarate anche le proprietà dei coniugi. Culicchia è proprietario di una Fiat 500 e una Lancia Musa intestata alla moglie. Con il coniuge è titolare di una società, la Studio 2.0 srls. Detiene in più il 20% della Studio Evoluto Srl, il 15% della C&I Elaborazione Dati Sas (il 35% lo detiene il coniuge). Non ha maturato indennità di carica nel 2016, visto che il suo mandato è cominciato la scorsa primavera. Il suo reddito complessivo è di 121.725 euro, che lo porta ad essere, tra i membri della giunta, il più ricco.


Ti potrebbe interessare anche: