11/02/2018 06:30:00

I voli a Birgi. Turano dice che la prossima settimana ci sarà il nuovo bando

 La prossima settimana la Regione preparerà il nuovo bando per i voli da e per l’aeroporto di Birgi.

Lo ha annunciato ieri l’assessore regionale alle Attività Produttive, l’alcamese Mimmo Turano. E’ sicuro, Turano, che la governance provvisoria di Airgest e il governo regionale riusciranno a bypassare lo stallo che si è creato con il ricorso di Alitalia contro il primo bando accolto dal Tar. E questa certezza Turano l’ha manifestata davanti a sindaci e operatori della provincia di Trapani nella conferenza di ieri per fare il punto sull’aeroporto al Seminario Vescovile.

Sindaci e operatori molto preoccupati per il rischio (che oggi è certezza però) di perdere i voli per la stagione estiva. Una platea calda, quindi, a cui è imprudente mentire e creare false speranze. Turano ha riferito che il presidente della Regione Nello Musumeci si è sentito con il responsabile Ryanair Italia assicurandogli che il nuovo bando sarà preparato in tempi brevi, probabilmente la prossima settimana, appunto.


Una delegazione dell’incontro di ieri mattina, un sindaco e un rappresentante del Comitato per la salvaguardia dell’aeroporto, andranno martedì a Palermo per un incontro più concreto con Turano in assessorato e al dipartimento del turismo dove il direttore generale starebbe predisponendo il nuovo bando.


Il Comitato per la salvaguardia dell’aeroporto, formato soprattutto da operatori del settore turistico hanno le idee chiare e vogliono rassicurazioni concrete. La loro proposta è quella di trovare una soluzione immediata per attraversare senza troppi danni la stagione estiva. In più chiedono che si stabilisca una soglia minima di 2 milioni di passeggeri all’anno al Vincenzo Florio per programmare investimenti. Inoltre chiedono che ci sia qualcuno del territorio, un professionista che rappresenti la provincia di Trapani all’interno del Cda dell’Airgest per monitorare la gestione dello scalo e tutelare il futuro di una grossa fetta dell’economia trapanese.


Un altro tavolo tecnico è stato proposto dal sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto, che è anche a capo del Distretto Turistico. “Chi ha soluzioni parli, perchè in questi mesi siamo stati noi sindaci a metterci la faccia”. E parla Giacomo Tranchida, che è presidente del consiglio comunale di Erice, e propone di mettersi a tavolino con Alitalia e trovare un modo per sbloccare una situazione molto ingarbugliata. Non vuole fregature Paolo Salerno, che fa parte dell’assemblea dei soci Airgest, e che non si tira indietro quando c’è da dire che è pessimista sulla prossima stagione estiva: “anche se ci sarà un nuovo bando bisogna rispettare i tempi della legge. In questo territorio non si è mai fatta rete e progettare. E’ meglio pensare alla programmazione del 2019”.