06/07/2018 08:08:00

Birgi, è di nuovo emergenza. L'intervento di Pagoto e Sicindustria sull'aeroporto

 “L’Assemblea di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani-Birgi, convocata per approvare bilancio e ricapitalizzazione della società, è stata rinviata: il socio di maggioranza Regione Siciliana ha infatti chiesto più tempo per poter effettuare alcuni approfondimenti tecnici.

“Questa situazione di stallo, unitamente alla riduzione del numero dei voli e di conseguenza dei passeggeri – dichiara il presidente di Sicindustria Trapani, Gregory Bongiorno – crea grande preoccupazione. Se a tutto ciò aggiungiamo che non è ancora definita la gara per l’individuazione del nuovo vettore aereo che dovrà assicurare i voli per le prossime stagioni, è evidente che siamo di fronte a una reale emergenza”.

“Purtroppo – aggiunge Bongiorno – non sembra ci siano le condizioni affinché la gara si concluda a breve. Verosimilmente se ne parlerà alla fine anno e questo comprometterà sicuramente la prossima stagione invernale, ma rischia di compromettere anche l’estate del 2019”.

Il presidente di Sicindustria Trapani chiede pertanto che si intervenga presso gli uffici regionali per accelerare l’iter della gara. Ma non solo. “Auspichiamo – afferma Bongiorno – che si possa addivenire al più presto a un’operazione di fusione tra le società di gestione degli aeroporti della Sicilia Occidentale che coinvolga, oltre Trapani e Palermo, anche gli aeroporti delle due isole minori, Lampedusa e Pantelleria, per realizzare il bacino Sicilia Occidentale, come previsto dal Piano nazionale degli aeroporti. Questa è l’unica strada percorribile per uscire dall’empasse ed evitare che quanto accaduto nella stagione estiva in corso si ripeta anche nei prossimi anni, con la conseguente distruzione del settore turistico trapanese. Vale la pena, altresì, sottolineare che la creazione di un’unica società di gestione aeroportuale della Sicilia Occidentale creerebbe indubbi vantaggi per tutti gli aeroporti coinvolti. Infatti, grazie alle economie di scala si otterrebbe un efficientamento dei costi oltre che un maggiore potere contrattuale nei confronti delle compagnie aeree”.

PAGOTO.  "Da mesi chiediamo un incontro urgente fra tutti i sindaci del territorio interessati e il Presidente della Regione per comprendere le reali intenzioni del Governo sull'aeroporto di Trapani Birgi. Incontro purtroppo mai avvenuto. La mancata presenza, oggi, da parte della stessa Regione, all'assemblea dei soci Airgest è un segnale molto negativo soprattutto in questo momento. E' inutile ancora perdere ancora tempo. Non solo la stagione turistica estiva è andata perduta ma a questo punto lo e' anche quella autunnale, con conseguenze drammatiche per tutta l'economia del territorio. Riteniamo che, nelle more della pubblicazione del bando e dell'affidamento del progetto di promozione turistica e del relativo aumento dei flussi turistici sul "Vincenzo Florio", le uniche strade siano, da una parte un accordo strategico con l'aeroporto di Palermo finalizzato magari ad una fusione delle società, e dall'altra tutta una serie di iniziative ed interventi da parte, per esempio, dell'Assessorato Regionale al Turismo nei mesi di settembre e ottobre in tutto il territorio e soprattutto nelle città più grandi per cercare di limitare il crollo delle presenze turistiche che è a tutti evidente. Invito il Presidente della Regione a convocare subito tutti i Sindaci, e l'Assessore Regionale al Turismo a verificare di persona i dati e le statistiche degli arrivi e delle presenze turistiche di questa parte di Sicilia, mortificata da errori e ritardi, attivando in accordo con i rappresentanti degli enti locali e dell'imprese turistiche e non, ogni utile iniziativa". Lo dichiara Giuseppe Pagoto, Sindaco di Favignana.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596609509-dacia-sandero-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596439880-saldi-estivi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif