28/04/2019 11:00:00

Erice, al via dal 1° Maggio i controlli per prevenire gli incendi boschivi

Ad Erice la campagna di prevenzione incendi rivolta a tutti gli Enti e alle Amministrazioni Pubbliche, e ai proprietari dei lotti di terreno prospicienti le vie di comunicazione del territorio ericino è stata avviata a metà marzo.

Dal 1° maggio e fino alla fine di ottobre, saranno esecutivi i controlli della Polizia Municipale, per prevenire i pericoli d'incendi ed in particolare per far rispettare l'obbligo per la realizzazione di idonee fasce parafuoco, pulitura dei cigli stradali, pulitura di terreni incolti ed a rischio incendio. Le sanzioni amministrative per chi non rispetta l'ordinanza  è di 400 euro nel caso in cui non si provveda alla pulitura del terreno e 200 euro nel caso vengano abbandonati sui fondi cumuli di sterpaglia.

Nei confronti degli inadempienti, oltre alle sanzioni, sarà emesso specifico provvedimento con il quale, entro 5 giorni dalla notifica, sarà imposta d'autorità la pulitura delle aree e/o l'apertura di viali parafuoco. In caso di ulteriore inadempienza il Comune provvederà con l'esecuzione d'ufficio a spese del trasgressore e la contestuale comunicazione all'Autorità giudiziaria. per la violazione del disposto dell'articolo 650 del codice penale. (inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità).

 Le aree maggiormente interessate per i controlli oltre al patrimonio boschivo e allo stesso centro storico ericino, sono le località Argenteria, Torrebianca, Pizzolungo-Emiliana, San Cusumano e Sant'Anna,  oltre alle aree agricole delle frazioni di Napola, Ballata e Tangi.