Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
07/07/2019 15:55:00

I campionamenti dell’ASP di Trapani sul litorale: le precisazioni del sindaco di Erice

Mio malgrado mi vedo costretta a ritornare sulle notizie fornite ieri in merito ai rapporti di prova forniti dal Laboratorio di Sanità Pubblica dell’ASP di Trapani sui campioni prelevati in diversi punti del litorale ericino e pubblicati sul sito internet del Comune proprio per fugare ogni possibile dubbio ed evitare inutili allarmismi.

Ribadisco, ancora una volta, che l’inconveniente igienico sanitario è circoscritto in un punto ben preciso, ben distante dalle zone in cui migliaia di persone ogni giorno fanno il bagno, ben lontano dalla spiaggia della struttura turistica “Hotel Baia dei Mulini” e dalla Spiaggia di San Giuliano.

Purtroppo, la voglia di apparire a tutti i costi da parte di taluni personaggi che non si rendono conto ancora dell’importanza del rivestire cariche istituzionali, continua a provocare danni incalcolabili all’immagine del nostro territorio ed alle attività commerciali della nostra zona, ingenerando in maniera del tutto immotivata inutile allarmismo.

Ribadisco quanto già comunicato nella nota diffusa giovedì scorso: il nostro mare gode di ottima salute, l’acqua è limpida e cristallina in tutto l’arenile di San Giuliano, dalla spiaggia libera antistante l’Università al confine con Trapani, alla zona dei lidi e poi fino alla fine del litorale nella zona antistante l’hotel Baia dei Mulini, compreso, e poi a Pizzolungo e fino alla località IX° Km prima del confine con Valderice.

L’unica eccezione, purtroppo, a causa di un fatto imprevedibile, è un punto che è stato immediatamente transennato e interdetto al pubblico, che si trova ben distante dalle spiagge frequentate dai bagnanti. In quel tratto, in corrispondenza del c.d. pennello 35, sul lato nord del lungomare Dante Alighieri/San Cusumano, dove si è verificato l’inconveniente igienico sanitario da cui è scaturita l’ordinanza sindacale n. 190 del 28.06.2019 con cui era stata vietata la balneazione e la pesca (tratto compreso 150 mt a monte e 150 mt a valle del citato punto di prelevamento del campione di acqua di mare in corrispondenza del c.d. pennello 35), i valori sono superiori alla norma come ampiamente prevedibile a causa dello sversamento riscontrato su cui da alcuni giorni siamo al lavoro per risolvere il problema nel più breve tempo possibile.

Tutti gli altri 5 campionamenti che sono stati effettuati presso il Lido di San Giuliano, presso l’Hotel Baia dei Mulini, a 150 metri a nord e 150 mt a sud del c.d. pennello 35, e poi ancora presso l’Hotel Tirreno di Pizzolungo ed in località IX° Km sempre a Pizzolungo presentano valori entro i limiti di legge a conferma dell’ottimo stato di salute del nostro mare.

Chi diffonde falsi allarmismi è solo un irresponsabile e se ne assumerà ogni possibile conseguenza davanti alla legge. Dovrebbe avere l’onestà intellettuale di raccontarla tutta per intero la storia, come invece abbiamo fatto noi, pubblicando nella totale trasparenza che contraddistingue il nostro operato, tutte le informazioni possibili. Si è trattato di uno spiacevole episodio che stiamo cercando di risolvere nel più breve tempo possibile. A costui consiglio veramente di dedicarsi ad altro nella vita, un amministratore pubblico dovrebbe concentrare i propri sforzi ed indirizzare la propria intelligenza verso il bene della comunità senza cavalcare a tutti i costi ogni occasione per denigrare la parte politica opposta.

Agli ericini ed ai turisti consiglio di andare a fare un bagno nella nostra meravigliosa spiaggia, visto che abbiamo la fortuna di avere un mare così bello, come ho fatto io ieri con mia figlia, in barba ai corvi che non vedono l’ora che qualcosa di sinistro possa nuovamente accadere nel nostro magnifico territorio.

Il Sindaco – Daniela Toscano Pecorella