08/08/2019 07:18:00

Altra giornata di fuoco ieri in Sicilia. Fiamme anche in provincia di Trapani

 Ieri altra giornata di fuoco in Sicilia, con i vigili del fuoco che hanno lavorato anche di notte, soprattutto in provincia di Trapani e nel palermitano. Scirocco e caldo hanno dato una mano ai piromani. E' impensabile che possano verificarsi, da soli, tutti questi incendi. E' evidente la regia criminale. Decine di ettari di macchia mediterranea sono andati in fumo, in tutta la Sicilia sono stati attivi sei Canadair.  Tutto il giorno i vigili sono stati impegnati a Salemi, San Vito Lo Capo, e poi ancora a Trapani, dove si indaga per un incendio nella zona industriale. Cliccando qui potete leggere il nostro racconto di degli incendi di ieri. 

Nel dettaglio, in provincia di Trapani l'incendio più grave ha riguardato Montagna Grande,  tra Vita e Salemi.  In fumo sono andati 13 ettari tra terreni incolti ma soprattutto bosco. Dall'aeroporto di Birgi sono decollati due Canadair, mentre dalla base della Forestale di Valderice è arrivato un Falco 3.  I mezzi aerei hanno dovuto lavorare sino al tardo pomeriggio. I due Canadair si sono riforniti presso il lago Rubino e hanno effettuato 60 sganci, mentre l'elicottero  ha effettuato 41 sganci d'acqua.

 Un altro incendio ha colpito la zona tra Visicari e Grotticelle a Castellammare. Sul posto ad operare un elicottero HH-139A dell'82° Centro C.S.A.R. di Trapani Birgi, in servizio di allarme antincendio. L'intervento di spegnimento dei mezzi aerei ha dapprima riguardato la zona collinare in località «Grotticelle» e poi è stato inviato in prossimità di alcune abitazioni e capannoni raggiunti dalle fiamme, che si trovavano lungo la statale, molto trafficata nel periodo estivo. L'elicottero si è poi trasferito a San Vito Lo Capo e si è concentrato su Monte Monaco assieme ad un elicottero della Forestale. Nel corso delle attività l'HH-139A ha effettuato 21 scarichi.

Decine gli incendi scoppiati in provincia di Palermo,  più di cinquanta, secondo le stime di Prefettura (che ha attivato una task force per l'emergenza) e vigili del fuoco. Fino a ieri sera erano impegnati, solo nel Palermitano, 140 vigili del fuoco e 40 mezzi, compreso il personale proveniente dalle altre province della Sicilia e dalla Regione Calabria, 100 unità del corpo forestale regionale , 6 autobotti, con 4 interventi aerei e l'impiego di 2 canadair e 3 elicotteri, con pattuglie della polizia e dei carabinieri.

Le fiamme hanno interessato i territori di Bolognetta e Balestrate, altri incendi hanno colpito le zone di Capaci e Torretta. A Balestrate, in località Velez-Arnao, sono state evacuate 5 abitazioni, di cui alcune lambite dalle fiamme. Analoga situazione si è registrata a Bolognetta.

Tra Balestrate e Partinico la situazione è stata particolarmente delicata perchè uno degli epicentri delle fiamme è stato lo svincolo dell'autostrada Palermo-Mazara.