Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
12/08/2019 09:41:00

Marsala, blitz antidroga ad Amabilina. Telecamere per controllare la piazza di spaccio

 I pusher avevano installato delle telecamere a circuito chiuso per controllare la piazza di spaccio e sfuggire ai controlli.

Hanno scoperto anche questo i Carabinieri nel corso del blitz nel quartiere popolare di Amabilina, a Marsala. Un blitz alla ricerca di armi e droga, in cui è stato utilizzato anche il fiuto del cane Mike del Nucleo Cinofili di Palermo. I carabinieri hanno trovato cocaina e hashish in un condominio popolare di Amabilina. Ecco i dettagli dell'operazione.

Weekend di controlli serrati messi in atto dai Carabinieri della Compagnia di Marsala, con il supporto dello Squadrone eliportato Carabinieri Cacciatori di Sicilia e il Nucleo Cinofili di Villagrazia di Palermo, i quali hanno effettuato una serie attività mirate all’interno di alcune abitazioni nella periferia della città.
In particolare, alle prime luci dell’alba di sabato 10 agosto, un massiccio contingente di militari dell’Arma ha setacciato il quartiere popolare di Contrada Amabilina, alla ricerca di armi e droga; un controllo a tappeto finalizzato al contrasto dei reati connessi con il commercio di sostanze stupefacenti e con la detenzione illecita di armi da fuoco, volto a prevenire gravi eventi criminosi.
Nel corso dei controlli, che hanno interessato gran parte degli edifici presenti nel rione, grazie al fiuto di “Mike”, pastore tedesco del Nucleo Carabinieri cinofili di Palermo, sono stati recuperati all’interno di una cassetta di sicurezza, abilmente nascosta in un’intercapedine della terrazza condominiale, circa 30 grammi di stupefacente del tipo cocaina e 75 grammi di hashish. La sostanza, sottoposta a sequestro verrà posta a disposizione della competente autorità giudiziaria, in attesa di essere distrutta. Allo stesso modo è stato rinvenuto e sequestrato un sofisticato sistema di videosorveglianza, attivo e perfettamente funzionante, istallato all’interno di alcuni appartamenti disabitati che verosimilmente permetteva ai pusher locali, di controllare l’intera piazza di spaccio, eludendo di fatto i controlli delle forze dell’ordine.
Gli specifici servizi antidroga effettuati dalla Compagnia di Marsala, erano iniziati già nei giorni precedenti, con particolare riguardo all’isola di Pantelleria, meta turistica per eccellenza nella Provincia dove, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito per detenzione ai fini di spaccio il trentenne F.M., trovato in possesso di complessivi 50 grammi di hashish e segnalato alle competenti autorità, quali assuntori di stupefacenti, altre decine di soggetti.