Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
12/08/2019 11:51:00

Trapani, ruba uno zaino in spiaggia. Ma viene geo-localizzato e arrestato

 Ruba uno zaino in spiaggia, la notte di San Lorenzo, non spegne i cellulari, viene localizzato e arrestato.


Un ragazzo di 20 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Trapani. Si tratta di Leonardo Maiorana, già con precedenti alle spalle. Il giovane la notte di San Lorenzo ha pensato di andare in spiaggia a Marausa, piena di altri ragazzi che si erano appostati per guardare le stelle cadenti. Il giovane è riuscito a rubare uno zaino con dei cellulari all'interno. Si è dileguato, ma non ha spento i cellulari. Allora i carabinieri grazie alle indicazioni fornite dai proprietari sono riusciti a rintracciare, attraverso la geolocalizzazione, il giovane mentre stava indossando una maglietta che faceva parte della refurtiva. Ecco i dettagli nella nota.

Nella notte di San Lorenzo i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto MAIORANA Leonardo, ericino cl. 99, con precedenti di polizia, per il reato di furto aggravato.
Il giovane, in località Marausa Lido, approfittando dei festeggiamenti in occasione della notte di San Lorenzo, con mossa repentina si impossessava di uno zaino lasciato momentaneamente incustodito nella spiaggia, con all’interno indumenti vari ed un telefono cellulare marca Samsung modello S9 Plus.
Nella fretta di dileguarsi per far perdere le proprie tracce il malfattore dimenticava di spegnere il cellulare il quale, al momento del furto aveva attivo il geo-localizzatore. Prontamente la vittima, collegandosi alle moderne applicazioni utili a rintracciare i dispositivi di nuova generazione localizzava il proprio telefono cellulare che risultava in continuo movimento.
Avvisati i Carabinieri giungevano nei pressi dove il segnale si era finalmente stabilizzato in località Rilievo e, davanti la sua abitazione all’interno della propria autovettura, sorprendevano il Maiorana con addosso una canottiera presa all’interno dello zaino appena rubato corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima.
Sottoposto a perquisizione i militari dell’Arma rinvenivano oltre allo zaino ed al telefono cellulare Samsung S9 localizzato anche un Apple Iphone 5S e un Apple Iphone S oltre a caricabatterie e cavi vari.
Confermato il furto e le modalità il Maiorana veniva tratto in arresto e, al termine delle formalità di rito posto in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna.