24/08/2019 06:00:00

Inizia la Serie B: il Trapani debutta ad Ascoli, tra speranze e ambizioni

Dopo l’ottima stagione disputata in Serie C l’anno scorso, il Trapani si appresta ad iniziare il suo nuovo campionato in Serie B, grazie alla promozione ottenuta attraverso i play-off, nei quali ha sconfitto Catania e Piacenza.

Nella passata stagione i granata si sono piazzati secondi dietro la Juve Stabia insidiandola per il primo posto. Quest’anno il tasso di difficoltà sarà ovviamente più alto, ma la squadra di Mister Baldini ha tutte le carte in regola per puntare a qualcosa in più oltre a una salvezza tranquilla. Tra le favorite per la promozione figurano sicuramente l’Empoli, il Frosinone, il Benevento e il Perugia, ma il Trapani potrebbe essere la mina vagante di questo campionato, soprattutto dopo alcuni acquisti effettuati nell’ultima sessione di mercato, da Scognamillo a Colpani fino a Fornasier e Del Prete, oltre alla permanenza del bomber Evacuo.

Il mercato non è ancora terminato: Scaglia (ex centrocampista del Parma) ha infatti raggiunto i suoi nuovi compagni negli ultimi giorni ed è probabile l’arrivo di uno tra Ceravolo e Pettinari, mentre in uscita l’attaccante Dambros sembra destinato alla Juventus U23.
Questa sarà la seconda avventura del Trapani in Serie B nella sua storia e la prima tappa sarà Ascoli, dove la compagine granata affronterà i bianconeri di Paolo Zanetti sabato 24 agosto alle ore 21. Una sorta di rivincita per i granata dopo la sconfitta per 2-0 subita nel terzo turno di Coppa Italia, proprio contro l’Ascoli che al quarto turno giocherà contro il Genoa.

Nell’ambiente si respira molta fiducia, emersa anche dalle parole di Giorgio Heller e Francesco Baldini, rispettivamente il presidente e l’allenatore del Trapani, che hanno rilasciato alcune dichiarazioni nella conferenza della vigilia pre-match.

Heller:Ci aspettiamo un campionato convincente e competitivo. Non vogliamo pensare ad un campionato per salvarci, benché sappiamo che sarà sicuramente difficile e duro. Ho visto un gruppo coeso, competitivo, carico e concentrato. Gli ultimi rinforzi saranno importanti per chiudere il cerchio e fare un campionato di classe”.

Baldini:Ripartiamo da tante cose positive del match di sabato quando siamo stati protagonisti di una buona partita. Fornasier sarà sicuramente a disposizione, Del Prete no perchè deve continuare la preparazione dopo aver accusato anche un infortunio. In attacco ho piena fiducia in Evacuo, che nella gara di sabato ha corso per ben 11 chilometri facendo un grandissimo lavoro. Se poi il mercato ci regalerà un altro attaccante lo accoglieremo, ma al momento quello che mi sta dando Evacuo è qualcosa di importante. Siamo considerati la squadra più debole del campionato? Mi piace moltissimo questa cosa, spero che si parli di noi il meno possibile. Noi dovremo essere la squadra più umile del campionato, poi vedremo se saremo la più scarsa”.

Per la squadra di Zanetti restano in dubbio Beretta, Brosco, Petrucci e Rosseti. In casa granata, non ci saranno Corapi e Dambros (il primo infortunato, l’altro vicino alla cessione), rientra Scognamillo dal primo minuto e forse Tulli.
PROBABILI FORMAZIONI: Ascoli (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Ferigra, Valentini, Pucino; Gerbo, Petrucci, Cavion; Chajia; Da Cruz, Scamacca. All.: Paolo Zaetti
Trapani (4-3-3): Dini; Da Silva, Pagliarulo, Taugourdeau, Ferretti; Aloi, Evacuo, Jakimovski; Luperini, Cauz, Golfo. All.: Francesco Baldini